Seguici su
Lifestyle 12 Febbraio, 2020 @ 5:20

La NBA è una macchina da soldi: ecco la nuova classifica Forbes delle squadre più ricche

di Massimiliano Carrà

Staff

Leggi di più dell'autore
chiudi
Scott Halleran – Getty Images

La NBA non si ferma e continua a crescere economicamente anno dopo anno. A renderlo noto è la consueta classifica annuale di Forbes.com che analizza quali sono le squadre più ricche e quale è valore medio di tutti e 30 i team che compongono la lega americana di basket più famosa e importante al mondo. 

Partendo proprio dal valore medio delle 30 squadre NBA, la ricerca ha evidenziato che rispetto all’anno precedente è andato incontro a una crescita del 14% e si attestato a 2,1 miliardi di dollari. Ampliando l’arco temporale, Forbes.com evidenzia che negli ultimi 10 anni questo valore è cresciuto di ben sei volte. 

È interessante notare, che anche se gli ascolti siano andati incontro un calo, tuttavia il giro d’affari dell’NBA e delle squadre è cresciuto, trascinato da diversi ricavi come i diritti tv, le nuove sponsorizzazioni e le diverse arene realizzate e inaugurate negli ultimi anni.

NBA: le squadre più ricche

Entrando nel merito della classifica delle squadre più ricche della NBA, in testa non vi è alcun cambiamento. I New York Knics infatti si confermano per il quinto anno consecutivo al top. Con un valore di 4,6 miliardi di dollari (+15% rispetto all’anno precedente), il team del presidente Steve Mills è addirittura, dopo i Dallas Cowboys (squadra della NFL), il club sportivo più ricco negli Usa. 

Scendendo la classifica, non vi sono novità anche guardando il secondo e il terzo posto. Subito dietro ai New York Knics si piazzano infatti i Los Angeles Lakers e i Golden State Warriors. I primi,con un valore di 4,4 miliardi di dollari, in crescita del 19% rispetto all’anno scorso (anche grazie all’arrivo di LeBron James) si stanno avvicinando sempre di più alla vetta della classifica. Ovviamente, però devono anche guardarsi alle spalle. I Golden State Warriors, grazie a una crescita del 23% , hanno infatti attestato il valore della propria squadra a 4,3 miliardi di dollari. 

Ecco il valore delle 30 squadre della NBA

  1. New York Knics: 4,6 miliardi di dollari (+15%)
  2. Los Angeles Lakers: 4,4 miliardi di dollari (+19%)
  3. Golden State Warriors: 4,3 Golden State Warriors (+23%)
  4. Chicago Bulls: 3,2 miliardi di dollari (+10%)
  5. Boston Celtics: 3,1 miliardi di dollari (+11%)
  6. Los Angeles Clippers: 2,6 miliardi di dollari (+18%)
  7. Brooklyn Nets: 2,5 miliardi di dollari (+6%)
  8. Houston Rockets: 2,475 miliardi di dollari (+8%)
  9. Dallas Mavericks: 2,4 miliardi di dollari (+7%)
  10. Toronto Raptors: 2,1 miliardi di dollari (+25%)
  11. Philadelphia 76ers: 2 miliardi di dollari (+21%)
  12. Miami Heat: 1,95 miliardi di dollari (+11%)
  13. Portland Trail Blazers: 1,85 miliardi di dollari (+16%)
  14. San Antonio Spurs: 1,8 miliardi di dollari (+11%)
  15. Sacramento Kings: 1,775 miliardi di dollari (+13%)
  16. Washington Wizards: 1,750 miliardi di dollari (+13%)
  17. Phoenix Suns: 1,625 miliardi di dollari (+8%)
  18. Denver Nuggets: 1,6 miliardi di dollari (+16%)
  19. Milwaukee Bucks: 1,58 miliardi di dollari (17%)
  20. Oklahoma City Thunder: 1,57 miliardi di dollari (+7%)
  21. Utah Jazz: 1,55 miliardi di dollari (+9%)
  22. Indiana Pacers: 1,525 miliardi di dollari  (+9%)
  23. Atlanta Hawks: 1,520 (+17%)
  24. Cleveland Cavaliers: 1,510 miliardi di dollari (+18%)
  25. Charlotte Hornets: 1,5 miliardi di dollari (+20%)
  26. Detroit Pistons: 1,45 miliardi di dollari (+14%)
  27. Orlando Magic: 1,43 miliardi di dollari (+8%)
  28. Minnesota Timberwolves: 1,37 miliardi di dollari (+9%)
  29. New Orleans Pelicans: 1,35 miliardi di dollari (+11%)
  30. Memphis Grizzlies: 1,3 miliardi di dollari (+8%)

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!