Seguici su
Business 30 Giugno, 2020 @ 2:22

David Beckham investe nell’Academy degli eSport

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
chiudi
david backham
(shutterstock.com)

Dallo sport reale a quello virtuale: l’ex capitano della Nazionale inglese David Beckham punta sugli eSport e diventa comproprietario della startup londinese Guild Esports.

Secondo quanto riportato da Statista, il pubblico degli eSport raggiungerà 495 milioni di persone in tutto il mondo nel 2020, e si prevede che continuerà ad aumentare con un tasso di crescita annuale del 10,4% tra il 2020 e il 2023  per raggiungere i 646 milioni nel 2023. Se a questi numeri si aggiunge la forte spinta ricevuta dal settore durante il lockdown, è facile comprendere la scelta dello Spice Boy di orientare i propri investimenti verso il mondo degli electronic sports.

David Beckham entra nella Academy degli eSport

Fuori dal campo di calcio Beckham si sta impegnando nel costruire un vero e proprio impero commerciale tra le cui attività risulta già presente una partecipazione nel club Inter Miami CF della Major League Soccer. In questo contesto si inquadra l’acquisto di “una significativa quota di minoranza”, come riporta il Financial Times, che rende l’ex giocatore il secondo azionista della startup di eSport che punta a crescere rapidamente. Attraverso una raccolta fondi da 25 milioni di sterline, Guild Esports mira infatti a raggiungere una valutazione di circa 100 milioni di sterline.

La startup che ha attirato gli interessi di David Beckham ha l’obiettivo di sfornare i migliori talenti negli eSport basandosi sul tradizionale modello dell’Academy: i più esperti giocatori del settore aiuteranno le nuove leve a raggiungere il set di abilità richiesto per competere professionalmente. Guild si cimenterà in varie discipline di eSport nel corso della stagione 2020/21, il suo team inaugurale farà il debutto nell’autunno di quest’anno e i suoi atleti professionisti potranno aspettarsi di competere nei giochi più popolari tra cui Rocket League, EA Sports FIFA e Fortnite.

“Durante la mia carriera ho avuto la fortuna di lavorare con i giocatori ai vertici della loro carriera e ho visto in prima persona la passione e la dedizione necessarie per giocare a quel livello. So che la determinazione vive nei nostri atleti di eSport oggi e alla Guild abbiamo una visione per stabilire un nuovo standard, supportando questi giocatori nel futuro. Ci impegniamo a coltivare e incoraggiare i giovani talenti attraverso i nostri programmi accademici e non vedo l’ora di aiutare il nostro team di Guild ESports a crescere”, ha dichiarato David Beckham nella nota ufficiale.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!