Microsoft acquisisce Activision Blizzard per $68,7 miliardi: è l’affare più grande nella storia dei videogiochi

Microsoft
Share

Si tratta dell’affare più costoso nella storia dei videogiochi. Microsoft ha ufficializzato l’acquisizione di Activision Blizzard Inc., leader nello sviluppo di videogiochi, per la somma di 68,7 miliardi di dollari. Una cifra che non ha precedenti e che scansa nettamente dal podio Take-Two, che ha speso 12,7 miliardi per acquistare Zynga. Intanto anche la borsa ha ovviamente reagito: al momento Activision Blizzard può vantare una crescita del 28%, per un valore per azione di 83/84 dollari.

Microsoft ha ottenuto i diritti per tutti i franchise dell’azienda californiana

Microsoft acquisterà Activision Blizzard per 95 dollari ad azione, in un’operazione che porterà tutti i franchise e tutti gli studi del gruppo all’interno della multinazionale con sede a Redmond, negli Stati Uniti. In altre parole, la gestione di celebri videogame che vanno da Warcraft a Diablo, da Overwatch a Call of Duty, passando per Candy Crush e per le attività globali di eSport attraverso la Major League Gaming, passerà a Microsoft.

“Il gioco oggi è la categoria più dinamica ed eccitante dell’intrattenimento su tutte le piattaforme. E giocherà un ruolo chiave nello sviluppo delle piattaforme nel metaverso” ha affermato Satya Nadella, presidente e ceo di Microsoft. “Stiamo investendo profondamente in contenuti, community e cloud di livello mondiale per inaugurare una nuova era di gioco che metta giocatori e creatori al primo posto e renda il gioco sicuro, inclusivo e accessibile a tutti”. Con tre miliardi di persone che giocano o che fanno parte attivamente del mondo dei videogame, oggi l’industria videoludica è tra le più grandi, oltre che in più rapida crescita.

“I giocatori di tutto il mondo adorano i giochi Activision Blizzard e crediamo che i team creativi abbiano davanti a sé il loro miglior lavoro” ha affermato Phil Spencer, ceo di Microsoft Gaming. “Insieme costruiremo un futuro in cui le persone possono giocare ai giochi che vogliono, praticamente ovunque vogliono”.

Un supporto anche per il portafoglio Game Pass di Microsoft

L’acquisizione rafforza anche il portafoglio Game Pass di Microsoft, con l’intenzione di lanciare i giochi Activision Blizzard in questa piattaforma. Si tratta di un servizio in abbonamento, una sorta di Netflix per i videogiochi, che ha raggiunto un nuovo traguardo di 25 milioni di utenti. Activision Blizzard ha confermato che in seguito all’acquisizione tutti gli studi e i dirigenti del colosso californiano faranno capo alla nuova leadership di Microsoft Gaming, con Phil Spencer al timone e altre dodici figure di spicco del settore pronte a supportarlo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.