Perché la Fed ha deciso di cambiare politica sull’inflazione

Jerome Powell
Il presidente della Federal Reserve Jerome Powell (Photo by Mark Makela/Getty Images)
Share
Jerome Powell, presidente della Federal Reserve
Il presidente della Federal Reserve Jerome Powell (Photo by Mark Makela/Getty Images)

Articolo di Sarah Hansen apparso su Forbes.com

Il presidente della Federal Reserve Jerome Powell ha annunciato giovedì che la banca centrale cercherà di mantenere un’inflazione media del 2% nel tempo; il grande cambiamento rispetto alla precedente politica della Fed, in base alla quale aveva alzato i tassi per impedire all’inflazione di superare tale valore, è stato voluto per scongiurare l’eventuale rallentamento della ripresa economica qualora fosse stato ritirato troppo presto il sostegno.

Controllare l’inflazione per mantenere la stabilità dei prezzi, infatti, è solo una parte del “doppio mandato” della Federal Reserve, l’altra è il mantenimento dei massimi livelli di occupazione.

Secondo un’analisi della Federal Reserve Bank di San Francisco, la pandemia da Covid-19 ha quasi dimezzato l’inflazione: la variazione anno su anno dell’inflazione Pce core è stata infatti dell’1,9% a febbraio, appena leggermente al di sotto dell’obiettivo del 2% della Fed. Ad aprile, invece, quel valore è precipitato allo 0.9%, il più basso dell’ultimo decennio.

La nuova politica consentirà dunque all’inflazione di superare il tetto del 2% per bilanciare i periodi di bassa inflazione quando l’economia rallenterà. Ciò significa che, invece di ritirare il sostegno all’economia in previsione dell’aumento dei prezzi, la Fed tollererà d’ora in avanti periodi di maggiore inflazione per concentrarsi sul mantenimento di un basso livello di disoccupazione.

Uno dei modi in cui la Fed può farlo è proprio mantenere i tassi di interesse più bassi per un periodo di tempo più lungo: ciò significherebbe che i costi dei prestito rimarrebbero inferiori per i consumatori e le imprese, il che si spera dovrebbe stimolare le assunzioni e la crescita economica.

“Questo cambiamento riflette il nostro apprezzamento per i benefici di un mercato del lavoro forte, in particolare per molti nelle comunità a reddito basso e moderato”, ha dichiarato Powell in un commento preparato per un simposio di politica economica che la Fed di Kansas City ospita ogni anno a Jackson Hole, Wyoming.