La Formula E diventa virtuale: nasce il campionato Accelerate

(Photo by Francois Nel/Getty Images)
Share
(Photo by Francois Nel/Getty Images)

Un montepremi di 100mila euro e la possibilità di guidare una vera monoposto di Formula E. Sono questi i premi messi in palio da Accelerate, una nuova competizione virtuale con cui il campionato mondiale per monoposto elettriche vuole sfruttare il crescente interesse verso gli e-sport. Una sfida in cui i piloti affronteranno videogiocatori professionisti.

Il format di Accelerate prevede sei prove, a partire dal prossimo 28 gennaio. Gara 2 e gara 3 sono in programma per il 4 e l’11 febbraio, prima di una sosta di quattro settimane. Si riprenderà l’11 marzo con gara 4, quindi gara 5 il 18. L’ultima sfida, in cui i punti varranno doppio, è prevista per il 25 marzo.

Il montepremi è allettante, poiché i simdriver in grado di qualificarsi a tutte e sei le tappe si divideranno il montepremi finale di 100mila euro. Il vincitore assoluto, inoltre, avrà la possibilità di effettuare un test drive su una vera monoposto di Formula E Gen2.

Il format di Accelerate

Prima della gare vere e proprie avranno luogo le qualifiche online, che saranno aperte al pubblico. I tre piloti che riusciranno a strappare i migliori tempi sul Berlin Tempelhof E-Prix circuit (sede del finale della stagione 2019-20), avranno diritto a un posto sulla griglia virtuale e gareggeranno per un vero team di Formula E.

Le sei gare, che dureranno 25 minuti ciascuna, vedranno la partecipazione di ventiquattro tra piloti protagonisti del campionato di Formula E e videogiocatori professionisti. La competizione si svolgerà con il simulatore rFactor2. Sia i circuiti che i team saranno mutuati da quelli della competizione originale. Per aumentare il livello di realismo sono state inoltre previste sia la gestione dell’energia sia l’attack mode, che dà diritto a un surplus di potenza.

Una delle peculiarità di Accelerate è che i punti ottenuti nelle gare virtuali si andranno a sommare a quelli reali del Mondiale di Formula E. 

Accelerate fa seguito a Race at home, campionato virtuale istituito dalla federazione lo scorso anno per colmare la lacuna dello stop delle competizioni dovuto alla pandemia.

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it Iscriviti