Seguici su
Cars 19 Febbraio, 2021 @ 10:00

Maserati apre le porte del suo esclusivo Engine Lab

di Alfonso Rizzo

Staff

Passione per l'Automobile e la mobilitàLeggi di più dell'autore
chiudi

Maserati mostra in anteprima il nuovo Engine Lab, l’innovativo polo motori recentemente avviato all’interno del sito modenese. Proprio qui, negli anni Trenta del secolo scorso, i fratelli Orsi spostarono la sede dell’azienda. Il responsabile del Maserati Engine Lab Jonata Azzali e Matteo Valentini, chief engineer della Casa modenese, hanno aperto in esclusiva – tramite una presentazione online – le porte del cuore pulsante di Maserati, normalmente off-limits, per mostrare la qualità estrema della produzione del nuovo motore V6. Denominato Nettuno, il motore del ritorno alla produzione “in-house” di Maserati sarà utilizzato sulla MC20, anch’essa interamente concepita e prodotta nello storico stabilimento di Modena.

Si tratterà di un’auto elitaria, da oltre 200.000 euro, destinata ad occupare una nicchia di mercato, che raggiunge i 325 km/h. Presso lo stabilimento verrà assemblata anche la MC20 Spider, che utilizzerà il medesimo motore e una versione rinforzata della scocca in carbonio fornita dagli specialisti di Adler. Inoltre, sempre all’interno dell’Engine Lab, è stata prevista anche una linea di verniciatura inedita e a basso impatto ambientale.

Nettuno, l’inedito propulsore V6 della super sportiva, è il primo figlio del Maserati Engine Lab. Si tratta di un gioiello tecnologico che ha già ottenuto un brevetto depositato a livello internazionale e che porta su strada la tecnologia MTC (Maserati Twin Combustion), l’innovativo sistema di combustione sviluppato in casa che unisce alla combustione tradizionale una combustione precamera, a due candele. Tale sistema permette di integrare una tecnologia da Formula Uno in un motore che è destinato all’utilizzo su strada, aumentandone prestazioni ed efficienza.

Sistemi a controllo numerico e fotografico, sei stazioni di assemblaggio artigianale ed una cura maniacale per la qualità danno vita al V6 di 90° con la maggiore potenza specifica in commercio: 210 Cv/litro. Ogni giorno quattro motori vengono completamente realizzati e testati con un’efficienza garantita da un ambiente di lavoro dove la pressione dell’aria è superiore a quella dell’esterno, in modo tale che gli agenti atmosferici non interferiscano sui materiali. Parte da Modena la nuova era Maserati spinta dal Dio del mare.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!