Nicola Bedin di Snam è il presidente più giovane delle 40 principali società quotate d’Italia

Nicola Bedin presidente Snam
Nicola Bedin, presidente di Snam dal giugno 2020
Share
Nicola Bedin presidente Snam
Nicola Bedin, presidente di Snam dal giugno 2020

I vertici delle società italiane sono sempre più anziani. Secondo una ricerca dell’università Luiss, dal 2006 in poi l’età media dei presidenti delle aziende dell’indice Ftse Mib è passata da 60,6 a 62,5 anni. Quella degli amministratori delegati, nello stesso periodo, è salita da 52,6 a 56,3. Quella di Nicola Bedin è perciò una figura controcorrente. Nato 44 anni fa a Montebelluna, in provincia di Treviso, Bedin è il più giovane presidente tra le 40 società italiane quotate a maggiore capitalizzazione. Dal giugno 2020 è alla guida di Snam, società di infrastrutture energetiche da 2,6 miliardi di euro di fatturato nel 2019, attiva, tramite le sue consociate internazionali, anche in Cina, Francia, Regno Unito, Grecia, Albania, Austria ed Emirati Arabi.

Come Nicola Bedin è arrivato in Snam

Bocconiano, Bedin ha iniziato la sua carriera nel 2001 come analista finanziario in Mediobanca. La gran parte della sua vita professionale si è svolta però nel settore healthcare, a partire da quando, nel 2004, entrò nel Gruppo San Donato, in veste di assistente di Giuseppe Rotelli. Già nel 2005, a 28 anni, divenne amministratore delegato della capogruppo. Una carica ricoperta poi fino al 2017: 12 anni durante i quali i ricavi passarono da 600 milioni di euro a 1,6 miliardi. Un risultato dovuto anche all’acquisizione, nel 2012, dell’ospedale San Raffaele, strappato alla concorrenza dello Ior del Vaticano e di Vittorio Malacalza. Dopo l’operazione, Bedin è stato per cinque anni amministratore delegato dell’ospedale San Raffaele. Tra il 2015 e il 2017 ha ricoperto la stessa carica anche per l’università Vita-Salute San Raffaele.

Amministratore non esecutivo di Italgas tra il 2016 e il 2019, nei primi mesi del 2018 Bedin ha fondato Lifenet Healthcare, un gruppo di dieci aziende ospedaliere e ambulatoriali che offre anche servizi di consulenza strategica e operativa a investitori istituzionali. Presente a Milano, Brescia, Torino, Parma e Reggio Emilia, impiega oggi circa 800 persone. Durante la pandemia, si è occupato di servizi di consulenza per la sicurezza sui luoghi di lavoro.

Nel giugno 2020, Bedin è stato scelto per sostituire Luca Del Fabbro alla guida di Snam. “Ho una mentalità aperta e un’indole imprenditoriale”, dice di sé, “quindi mi sento a mio agio nelle sfide. Quello che mi ha offerto Snam è particolarmente motivante, perché la nostra azienda ha un ruolo strategico per il presente e soprattutto per il futuro del Paese”.