Huawei svela (in Cina) Mate X2, il nuovo smartphone pieghevole da 2.400 euro

Huawei presenta il nuovo Mate X2 (photo Huawei)
Share
Huawei presenta il nuovo Mate X2 (photo Huawei)

Huawei Consumer Business Group ha presentato Mate X2, un nuovo flagship nella gamma dei dispositivi foldable con una “piega” differente rispetto ai suoi predecessori: tuttavia, al momento il lancio è riservato solo ai residenti nel territorio cinese e non abbiamo informazioni riguardo il rilascio internazionale.

Dotato di due display Oled, uno pieghevole interno da 8” pollici – con risoluzione 2480 x 2200 – e l’altro esterno da 6,45” pollici, il nuovo Mate X2 è supportato dal chipset HUAWEI Kirin 9000 e un processore octa-core affiancati da una GPU a 24 core e ben 8GB di memoria RAM: una configurazione più che sufficiente per soddisfare le esigenze quotidiane di coloro che utilizzano lo smartphone per svolgere attività piuttosto intense considerando, tra le altre cose, anche la presenza di una batteria da 4500mAh. Ovviamente, supporta le reti 5G, Wi-Fi 6 e l’inserimento di due schede SIM.

“Con alcune delle migliori innovazioni software e hardware come perno centrale, HUAWEI Mate X2 rappresenta un enorme balzo in avanti e stabilisce il livello per i futuri dispositivi pieghevoli” ha affermato Richard Yu – amministratore delegato e direttore esecutivo di Huawei Consumer BG – “Sebbene HUAWEI Mate Xs fosse ampiamente considerato come il dispositivo pieghevole migliore della categoria, abbiamo continuato a spingere verso nuovi modi per migliorare ulteriormente l’esperienza pieghevole. HUAWEI Mate X2 rappresenta il futuro della tecnologia degli smartphone, con innovazioni pionieristiche e un’esperienza utente davvero fantastica su tutta la gamma”.

Sottile e leggero, a renderlo innovativo nella categoria dei pieghevoli è la nuova cerniera multidimensionale – Multi Dimensional Hinge – realizzata utilizzando materiali innovativi e nuove tecniche di forgiatura che la rendono ancora più solida e durevole: attraverso un meccanismo ad incastro multidimensionale, la cerniera creerebbe uno spazio a forma di goccia per riporre il display quando il dispositivo è ripiegato; inoltre, anche le aperture laterali sono nascoste per evitare che lo sporco possa entrare nel sistema e danneggiare lo schermo.

A renderlo diverso dal Mate Xs è appunto il sistema di chiusura a libro che, in questo caso, vede riporre il display – quello più ampio – verso l’interno permettendo comunque all’utente di usare lo smartphone – come un modello tradizionale – usando lo schermo secondario disponibile esternamente.

Ancora salda la collaborazione con il marchio Leica, infatti, Mate X2 include il modulo fotografico posteriore Ultra Vision Leica Quad dotato di quattro sensori – fino a 50 megapixel – con LED flash e una fotocamera frontale incorporata nel display esterno.

Sarà uno dei primi smartphone a supportare Harmony OS a partire dal prossimo aprile. Ciò nonostante, attualmente sfrutta le potenzialità del sistema operativo MIUI 11.0 – basato su Android 10 – e quindi vede ancora mancare all’appello i servizi di Google tra cui il Play Store.

Disponibile nei colori bianco, nero, blu cristallo e rosa cristallo, HUAWEI Mate X2 è già in vendita in Cina dal 25 febbraio a partire da 17.999 yuan – circa 2285 euro – per il modello da 256GB e 18.999 yuan – circa 2405 euro – per quello più capiente da 512GB.