Le aziende che innovano aumentano i propri ricavi cinque volte più velocemente. Lo studio di Accenture

(Getty Images)
Share

Durante la pandemia, la tecnologia è stata un’ancora di salvezza in tutti i settori della società odierna. Dalla creazione di nuove modalità di lavorare e di fare business, fino ad arrivare al ruolo di sostegno nel mondo della salute e della sicurezza. In un contesto in cui le aziende stanno passando dal reagire alla crisi al reinventare se stesse, i leader più audaci e visionari – coloro che usano la tecnologia per guidare il cambiamento – saranno quelli che definiranno i nuovi scenari. È ciò che emerge dal report di Accenture Technology Vision 2021, che, giunto alla ventunesima edizione, ha l’obiettivo di esplorare le tendenze tecnologiche chiave che stanno già plasmando le aziende e interi settori.

Lo studio, intitolato Leaders wanted: Masters of  Change at the Moment of Truth, sottolinea come le aziende leader stiano condensando un decennio di trasformazione digitale nello spazio di uno o due anni. E le organizzazioni in grado di guidare questo cambiamento già oggi stanno aumentando i propri ricavi 5 volte più velocemente rispetto alle più ritardatarie, reinventando se stesse e utilizzando le innovazioni tecnologiche per plasmare il mercato.

“In risposta alla pandemia, le aziende grandi e piccole hanno inaugurato una nuova era di rapida trasformazione”, dice Fabio Benasso, presidente e amministratore delegato di Accenture Italia. “L’Italia è un Paese maturo e, in quanto tale, ha bisogno di investire in competenze che garantiscano una crescita sostenibile e strategica. In questo contesto la tecnologia gioca un ruolo determinante e va applicata non solo in maniera combinata, ma con visione e con intelligenza, così da occupare spazi nuovi in cui potersi differenziare e produrre maggior valore. La difesa dello status quo non paga. Pur mantenendo la propria identità e salvaguardando l’eccellenza che le contraddistingue, le organizzazioni italiane devono reinterpretarsi, aprendosi agli ecosistemi e velocizzando i processi di innovazione. Solo così potranno dare concretezza a nuove opportunità”.

 Technology Vision 2021: le 5 tendenze chiave per le aziende

La Technology Vision 2021 di Accenture identifica cinque tendenze chiave con le quali le aziende dovranno confrontarsi nei prossimi tre anni per accelerare e gestire il cambiamento in tutti i settori della loro attività: 

  • Stack Strategically: Architecting a Better Future stanno nascendo nuovi scenari di concorrenza, in cui le aziende competono sull’architettura dei propri sistemi IT. Costruire e gestire lo stack tecnologico più competitivo significa pensare alla tecnologia in modo diverso, rendendo indistinguibili le strategie aziendali e tecnologiche. A tal proposito, l’83% dei leader concorda sul fatto che le strategie aziendali e tecnologiche della propria impresa stiano diventando inseparabili e indistinguibili. 
  • Mirrored World: The Power of Massive, Intelligent, Digital Twins le aziende leader iniziano a utilizzare gemelli digitali per creare modelli viventi di intere fabbriche, catene di approvvigionamento, cicli di vita dei prodotti e altro ancora. Mettere insieme dati e intelligenza per rappresentare il mondo fisico in uno spazio digitale creerà nuove opportunità per lavorare, collaborare e innovare. Il 65% degli intervistati prevede nei prossimi tre anni un aumento degli investimenti della propria organizzazione in gemelli digitali intelligenti.
  • I, Technologist: The Democratization of Technology – le persone di tutte le funzioni aziendali hanno ora a disposizione nuove e potenti capacità, e questo innesca un movimento dal basso in grado di alimentare le strategie di innovazione delle imprese. Oggi ogni dipendente può essere un innovatore, ottimizzando il proprio lavoro, risolvendo i problemi e mantenendo l’azienda al passo con le nuove e mutevoli esigenze. L’88% dei dirigenti ritiene che la democratizzazione della tecnologia stia diventando fondamentale per la capacità di stimolare l’innovazione in tutta la propria organizzazione.    
  • Anywhere, Everywhere: Bring Your Own Environment – il più grande cambiamento della forza lavoro a memoria d’uomo è stata, per le aziende, l’espansione dei propri confini. Le persone hanno la possibilità di replicare l’ambiente di lavoro ovunque in questo modello, i leader possono ripensare lo scopo del lavoro nei diversi luoghi e cogliere l’opportunità di reinventare la propria attività in questo nuovo mondo. A tal proposito, durante l’emergenza sanitaria, il 47% delle organizzazioni ha investito in strumenti di collaborazione digitale e il 48% in strumenti e tecnologie cloud-enabled per sostenere la loro forza lavoro da remoto.
  • From Me to We: A Multiparty System’s Path Through Chaos – il tracciamento dei contatti, la necessità di nuove esperienze di pagamento digitali e di nuove modalità per costruire fiducia ha messo a fuoco ciò che era stato fino ad ora lasciato incompiuto dalle aziende. I multiparty system, ovvero ecosistemi di organizzazioni interoperabili, possono aiutare le aziende a ottenere maggiore resilienza e adattabilità, creare nuovi modi per accedere al mercato e stabilire nuovi standard ecosistemici per i loro settori. Il 90% dei dirigenti intervistati afferma che i multiparty system consentiranno di dare vita a ecosistemi di collaborazione più resilienti e adattabili per creare nuovo valore con i partner della propria organizzazione.

LEGGI ANCHE: “In quali tecnologie stanno investendo le aziende italiane e dove pensano di usarle”