La società benefit che sta supportando la forestazione in Italia con cinque nuovi boschi urbani

Arbolia
Share

Sono cinque i nuovi boschi urbani che saranno realizzati nella prima parte del 2021 in tutta Italia da Arbolia, la società benefit creata alla fine dello scorso anno da Snam e Fondazione Cassa Depositi e Prestiti. In questi giorni sono stati completati due interventi a Rovigo (600 piante), in Veneto, e a Pignataro Maggiore (400 piante), in provincia di Caserta.

Sono inoltre in corso di finalizzazione un intervento da circa 4mila piante nell’Orto Botanico di Lecce e due boschi da circa 2mila piante ciascuno rispettivamente a Torino e Parma. Questi progetti si aggiungono a quello da 2mila alberi realizzato, sempre nella città di Parma, nel dicembre 2020.

Arbolia ha inoltre firmato protocolli d’intesa con i comuni di Massa, Sabaudia, Taranto, Treviso, Udine e con il Parco Archeologico di Pompei.

“Arbolia è una realtà dal grande potenziale per le nostre comunità e territori”, ha dichiarato Mario Vitale, presidente di Arbolia. “La peculiarità della società è promuovere soluzioni in grado di coniugare una concreta responsabilità verso l’ambiente con una visione che generi dinamiche virtuose di crescita economica e reputazionale per i comuni, le aziende e i partner di progetto”.

“L’elemento distintivo di Arbolia è che realizza interventi di forestazione esclusivamente in Italia, nelle aree urbane e periurbane, agendo in sinergia con amministrazioni pubbliche e aziende virtuose. L’obiettivo è dare un contributo concreto alla lotta ai cambiamenti climatici, oltre che alla qualità dell’aria e della vita nelle nostre città, dove c’è maggiore bisogno di alberi”, ha spiegato Salvatore Ricco, amministratore delegato di Arbolia.

La società progetta e realizza boschi urbani su terreni messi a disposizione dalla pubblica amministrazione, curando la manutenzione per i primi anni. L’obiettivo è aumentare le aree verdi nelle città italiane con importanti benefici in termini di riduzione delle emissioni inquinanti e climalteranti, riduzione dell’inquinamento acustico e del rischio idrogeologico, miglioramento della qualità della vita. Gli interventi sono finanziati da aziende grandi, piccole e medie sensibili ai temi della sostenibilità ambientale e radicate nei territori. Tra le società che fino a oggi hanno scelto di supportare le iniziative di Arbolia figurano RINA, Max Streicher, Enereco, Ediltunnel, Tre Colli, Global Power Plus, IQT Consulting, AC Advocacy and Communication, Nep, Polimero e Alma Roma.