A tu per tu con Csaba dalla Zorza, la scrittrice che ha conquistato social e tv con la sua cucina

Csaba dalla Zorza
Share

di Fabiola Fiorentino

Csaba dalla Zorza, celebre soprattutto per il suo ruolo da giudice severo e inflessibile nel programma televisivo Cortesie per gli ospiti insieme a Roberto Valbuzzi e Diego Thomas, è tra le figure più influenti e richieste nel panorama food italiano. Una community online di oltre 700mila persone solo tra Facebook e Instagram, un ventesimo libro di cucina in fase di stesura e un nuovo programma televisivo in onda su Food Network, The Modern Cook. Portando per la prima volta in Italia l’arte del galateo in abbinamento a una cucina contemporanea.

Presente e attiva nel settore dell’editoria – dove tra i clienti più importanti spicca Mondadori – Csaba dalla Zorza entra a capofitto nel mondo del food sia come protagonista e artefice del gusto, con l’iscrizione alla più importante scuola di arte culinaria al mondo, Le Cordon Bleau di Parigi, sia come storyteller e autrice con il suo primo lavoro editoriale. “Ho iniziato a unire davvero cucina ed editoria nell’ottobre 2004, quando è uscito il mio primo libro La mia cucina in città”. Tra l’altro, se dovessi scegliere uno dei momenti di maggior orgoglio e gioia, è quando arriva la copia staffetta di un mio libro, perché sento che tutta quella fatica è stata ricompensata”, racconta.

Da quel momento Csaba non si è mai fermata. E ha iniziato a scrivere un nuovo capitolo della sua vita. “Cucinare mi è sempre piaciuto, sin da ragazza. Mi rilassa, ma è al tempo stesso uno stimolo creativo. Quando non posso farlo per un po’ di tempo, mi manca. La mia è una cucina contemporanea che parte dalla riscoperta della tradizione. Mi piace usare prodotti di stagione, puntare a ricette facili, ma anche veloci, con un buon apporto nutrizionale, fatte “in casa da zero”. Il mio comfort food preferito è un ingrediente: la verdura fresca. Non posso vivere senza. Se penso a una ricetta, allora scelgo la pasta all’uovo. Per me è un modo per stare bene, sia farla che mangiarla. Le influenze mi arrivano da molti lati: i viaggi, ciò che mangio fuori al ristorante, i libri di cucina che leggo, le riviste, i racconti delle persone che incontro. Credo che la cucina debba essere sempre viva e in continua evoluzione”. 

Eleganza, creatività e contemporaneità sono, quindi, i tre pilastri che sorreggono l’anima di Csaba dentro e fuori dalla cucina. I suoi libri, come le ricette e i consigli giornalieri di stile, ispirano ogni giorno migliaia di donne e uomini appassionati di food blogging, cucina e scrittura. L’approccio pacato, armonioso e ricercato nel presentare l’arte del galateo e della mise en place, tramandato dalla mamma e dalla nonna che amavano apparecchiare per bene la tavola, hanno reso il suo lavoro unico e riconosciuto nel settore.

Anche se va specificato che Csaba dalla Zorza non è il personaggio televisivo che spesso si dipinge ingiustamente. “Quello che si vede in tv non ha influenza sulla me stessa di tutti i giorni. Penso a me come una madre, come una donna e come una persona impegnata nel far passare un determinato messaggio”. E non è un caso se per sei volte si è aggiudicata in Italia il premio International Gourmand Award, conquistando anche il secondo e il terzo posto a livello internazionale. “Solo chi ha una passione innata o chi è realmente convinto, può parlare di ciò che mangiamo. Non cavalcate una moda, non pagherebbe. Scrivete di ciò che amate mangiare, mangiate, e ricominciate. Per me ha funzionato”.

E anche se sta lavorando al suo ventesimo libro di cucina, nel cassetto dei desideri di Csaba rimane ancora custodito e incontaminato uno dei progetti più importanti della sua vita, addolcita da due splendidi ragazzi: “Avere una casa in campagna con un orto, un pollaio, delle mucche e cavalli. Tutti i gatti del vicinato da sfamare. E ancora tanti libri da scrivere”.