Dal Midwest a Molfetta: un italiano alla guida dell’espansione europea di PHS, leader americana nell’immobiliare del lusso

Share

Dal Midwest americano a Molfetta, in provincia di Bari. La PowerHouse SMART (PHS), leader della comunità di progettazione, costruzione e immobiliare del lusso degli Stati Uniti medio-occidentali, ha annunciato l’espansione delle proprie operazioni in Europa affidando la guida all’imprenditore Gianbattista Gaudio, ceo dell’omonimo gruppo.

La PHS, che raggruppa leader del settore immobiliare residenziale e commerciale di lusso, ha lo scopo di educare, ispirare e offrire occasioni di networking per imprenditori affiliati e fornitori specializzati nell’alta gamma. Radicata soprattutto nella ricca Chicago, la PowerHouse SMART ha deciso di espandersi a partire dall’Italia. Un’iniziativa sorprendente, vista la pandemia. Tuttavia, secondo un recente rapporto della Redfin, il prezzo medio di vendita delle case di lusso negli Stati Uniti è aumentato dell’1,2% anno su anno ad un costo medio di 825.000 dollari durante i tre mesi terminati il 31 luglio 2020. Un effetto imprevedibile della recessione, secondo gli esperti: gli acquirenti facoltosi hanno posto attenzione su caratteristiche a lungo associate alle case di lusso, come ampi cortili, disponibilità di home office, palestre e piscine private.

Questo cambiamento nelle preferenze ha naturalmente sovvertito del tutto le aspettative della recessione, offrendo opportunità che non sono sfuggite alla Gaudio. Dalla Puglia, precisamente da Molfetta, nel cuore del territorio barese, l’azienda Gaudio nasce da una tradizione familiare centenaria tramandata da padre in figlio e conta tre generazioni di esperienza nel campo del design su misura. L’azienda si contraddistingue nello scenario del mobile Made in Italy per le raffinate creazioni realizzazioni, espressione di qualità ed innovazione e di maestria ebanistica. La Gaudio, attiva a livello nazionale ed internazionale, esprime il meglio nella realizzazione di soluzioni integrate di arredo, fino ad arrivare al contract, nel settore residenziale, yacht, retail e HORECA. “Sono felice di questa opportunità e di rappresentare il Made in Italy negli Stati Uniti” dice Gianbattista Gaudio, ceo dell’azienda: “Contiamo di avviare importanti operazioni che possano non solo valorizzare il nostro distretto industriale, ma portare in Italia ed in Europa diverse opportunità legate al mondo dell’arredo di lusso americano”.

Altrettanto soddisfatta la parte americana, felice di affidarsi al Bel Paese in quanto a stile e design: “Siamo entusiasti di questo nuovo capitolo della nostra organizzazione” ha detto Wendy Cohen, ceo della PHS e fondatrice della Luxury Conference. “Lo stile ed il design italiano sono sinonimo del lusso e sicuramente il lancio della divisione Europea non poteva che nascere in Italia. L’Italia è anche parte dell’Europa e ci aspettiamo di valorizzare al meglio delle relazioni commerciali internazionali a beneficio di tutte le parti coinvolte”.