Da Mole Urbana una soluzione green-chic per l’ultimo miglio

Share

Presentati sabato a Venezia in occasione dell’inaugurazione del Salone Nautico alla presenza delle autorità locali, i primi quattro esemplari marcianti di pre-produzione della gamma Mole Urbana di Umberto Palermo, che saranno commercializzati a partire dal prossimo anno con prezzi da 14 a 18mila euro, allestimento e incentivi esclusi. Quattro soluzioni pratiche, eleganti e abbordabili alle diverse problematiche della mobilità urbana o dell’ultimo miglio, anche le versioni sono potenzialmente infinite grazie al pianale disponibile in due lunghezze e moduli abitacolo/trasporto realizzati in profilati di alluminio. Immatricolato come quadriciclo pesante potrà essere guidato dai 16 anni in su.

L’abbiamo provato in anteprima sul pontile dell’Arsenale costatando la straordinaria visibilità offerta dalla seduta alta (90 cm da terra) e l’estrema maneggevolezza grazie alle sottili ruote da 18” e al limitato diametro di volta. La gamma prevederà inizialmente La Small a due posti per il trasporto persone, La Corriera a quattro posti, Il Pickup ed il modello Il Lavoro, concepito espressamente per il delivery, nelle versioni small, maxi e negozio – quest’ultima dedicata al commercio ambulante – con volumi di carico variabili tra 1,8 e 4,4 metri cubi e oltre 350 kg.

Espressamente progettata per la mobilità urbana, La Small ha un’autonomia di 100 km, velocità massima di 65 km/h ed adotta un motore da 8 kW/h, è lunga 2,75 metri, larga 1,50 e alta 1,90 e può essere ricaricata in sei ore da una comune presa a 220V. Mole Urbana sarà prodotta in Lazio dalla San Marco e vanterà esclusivamente componentistica e manodopera italiana/europea. Illimitate infine le possibilità di personalizzazioni estetiche, anche tramite wrapping brandizzati o di artistici Pop appositamente disegnati per Mole Urbana.