Vito Mollica, la sfida di un grande chef alla conquista degli Emirati

Vito Mollica
Share

Rimettersi in gioco a 50 anni, al culmine di una carriera di altissimo profilo maturata in oltre 30 anni e coronata dall’ambita stella al ristorante gourmet fiorentino Il Palagio del Four Seasons di Borgo Pinti. Vito Mollica ha deciso di accettare la nomina di director of culinary che gli è stata offerta da Mine & Yours group, azienda italiana in forte crescita nel settore dell’ospitalità di lusso internazionale, che l’ha accolto con queste parole: “Siamo lieti di poter contare sul talento e sull’esperienza di Vito Mollica, sarà una risorsa fondamentale per la strategia di sviluppo internazionale del nostro gruppo. L’ingresso di questa nuova figura dimostra la forte volontà dell’azienda di aprirsi a nuovi orizzonti, puntando a fare diventare le nostre location vere e proprie destinazioni gastronomiche”.

Un progetto cui tiene molto Stefano Cuoco, ad del gruppo, presente in Italia con un Members Club in Puglia e un Country Club a Porto Cervo; in UK, dove l’azienda gestisce tre ristoranti di lusso nei quartieri più esclusivi di Londra; e negli Stati Uniti, con ufficio a New York e 2 concept restaurant in attesa di una nuova apertura, oltre che negli Emirati Arabi. E proprio qui andrà in scena la prima eccitante sfida di Mollica: dalla culla del Rinascimento alla città più esagerata degli Emirati, dove curerà l’apertura del ristorante Chic Nonna, di cui sarà anche executive chef, nel cuore pulsante del quartiere finanziario internazionale di Dubai. Un nuovo concept restaurant che punta tutto sull’alta cucina italiana di impronta tradizionale, inaugurazione prevista a settembre. Ristorante e lounge si snodano con grande eleganza su due piani, con vista panoramica sul centro della città e sul Burj Khalifa, cucina a vista e uno chef table dedicato, che promette all’esigente clientela di respiro internazionale un’esperienza senza filtri che coinvolge tutti i sensi.

“Il valore di ogni creazione gastronomica è certamente nella qualità degli ingredienti, per me conta molto anche l’esperienza collegata al cibo, qualcosa che vada oltre quello che si vede nel piatto. Questo è uno dei motivi che mi hanno portato a scegliere Mine & Yours group, un’azienda che sta investendo sulla qualità in cucina e su tutto ciò che ruota attorno al piatto, dalla location, al servizio, con una grandissima cura del dettaglio. L’opportunità di partire subito con un’esperienza negli Emirati Arabi nell’anno dell’Expo è davvero stimolante. Chic Nonna è una tipologia di ristorante che rispecchia la sua filosofia di cucina, fatta di ricerca e combinazioni di ingredienti della tradizione regionale italiana pensati, però, per rispondere a un gusto più internazionale e coinvolgere una clientela più esclusiva”, ha commentato chef Mollica.

Originario di Avignano, provincia di Potenza, cresciuto in Lombardia, Mollica entra nell’orbita Four Seasons per la prima volta nel 1996, il più giovane chef della compagnia. Da Milano a Praga fino al successo di Firenze, dove ha reso quello del Palagio il migliore brunch d’Italia, per finire con il doppio incarico nuovamente alla guida del ristorante dell’hotel di Milano, ha fatto delle sue origini lucane un marchio di qualità di ogni creazione, a partire dai più celebri “cavatelli cacio e pepe con gamberi rossi marinati e calamaretti spillo”, premiato come piatto dell’anno dalla Guida Espresso dei ristoranti d’Italia 2013. Ma il suo non è un addio a Firenze, dove lo rivedremo presto: negli accordi con il nuovo gruppo c’è infatti l’apertura di un ristorante che porterà il suo nome nella città che lui porta nel cuore.