Dalla musica ai monopattini: così l’emiliana MT Distribution è diventata punto di riferimento della mobilità elettrica

Share

Progettare, innovare, evolvere. Sono queste le parole che da sempre contraddistinguono MT Distribution, società fondata nel 1977 da Emanuele Summa e Viviano Vece. 

Nata inizialmente come distributore di musica e video – da qui l’acronimo ‘MT’ (Music Time) – per i negozi specializzati si è poi allargata a tutto il panorama della grande distribuzione organizzata e specializzata. Oggi, l’azienda emiliana,che ha sede a Calderara di Reno (Bologna), è un punto di riferimento nel mondo della mobilità elettrica, grazie alla divisione MT e-mobility.

Voluta nel 2013 da Alessandro Summa, figlio del fondatore, oggi direttore generale del gruppo, in pochi anni la divisione e-mobility è diventata il perno centrale del business della società. Pesa per il 90% del fatturato totale di Mt Distribution e registra cifre in continua crescita. Dai 6 milioni di euro del 2019 è passata ai 28 del 2020, fino ai circa 66 milioni di euro del 2021.

Traguardi in gran parte dovuti al design, allo stile, al comfort di guida e alla sicurezza dei suoi prodotti, come monopattini elettrici ed e-bike. “Siamo stati tra i primi a partire nella progettazione e distribuzione di monopattini elettrici”, racconta Summa. “E da lì abbiamo attivato licenze esclusive a livello mondiale per progettare, disegnare, e industrializzare monopattini elettrici per conto di importanti case automobilistiche e motociclistiche. Per esempio, Ducati, Automobili Lamborghini, Jeep, Alfa Romeo, Aprilia e VR46”.

MT Distribution e l’exploit dei monopattini elettrici

Oltre  all’eccellenza e alla qualità dei suoi prodotti, che si avvalgono anche del design made in Italy di Pininfarina e Italdesign, l’exploit della divisione MT e-mobility è stato anche dettato da due rilevanti fattori esterni. “Abbiamo avuto la fortuna di avere tutto in regola e pronto nel momento in cui l’uso dei monopattini per strada è stato regolamentato. Inoltre, un’importante accelerazione è arrivata anche grazie alla decisione del governo di incentivarne l’acquisto”.

Il boom di richieste, sia a livello nazionale che internazionale, di monopattini elettrici e di e-bike, però, non è stato del tutto soddisfatto. Ciò lascia, quindi, margini di crescita per entrambi i settori. “Pur considerando la pressione dovuta alla fase di forte espansione in cui si trovano i due mercati, la supply chain non si è ancora strutturata per soddisfare i volumi e le richieste dei clienti, tanto in termini di prodotto quanto, ad esempio, in termini di disponibilità dei ricambi. È necessario lavorare su questo aspetto se vogliamo riuscire a rispondere alla domanda potenziale dei nuovi clienti.”  

La collaborazione con VR46

Tra le tante collaborazioni attivate da MT Distribution, un’attenzione particolare merita quella con VR46, azienda che fa capo a Valentino Rossi, il campione italiano di motociclismo che ha da poco annunciato il suo ritiro alle corse.

“Per VR46 sviluppiamo e produciamo diversi tipi di prodotti. Tra cui la linea kids e una di mountain bike elettriche di alta gamma, che prevede due mountain e-bike. Una versione Premium assemblata con componenti di alto di gamma; e una Limited Edition in 46 pezzi numerata e fornita con certificato esclusivo firmato da Valentino Rossi, assemblata con componenti wireless e in carbonio. Entrambe le e-bike verranno presentate ad Eicma 2021, occasione in cui saranno svelati tutti i dati tecnici dei due modelli e le misure del telaio”.

Nel dettaglio, MT Distribution si è occupata dell’ingegnerizzazione del telaio e delle bici, con un progetto sviluppato nella Motor Valley italiana, il distretto industriale e culturale dell’Emilia-Romagna noto a livello internazionale come culla di alcuni dei marchi automotive più rinomati al mondo. Le e-bike progettate in casa MT Distribution offrono una pedalata fluida e un elevato controllo in discesa e in curva, grazie all’attento studio nella progettazione e alla scelta di soluzioni tecniche all’avanguardia. Sono progettate per soddisfare anche i bike rider più esigenti, grazie alla qualità progettuale made in Italy e alla cura nella scelta dei componenti, selezionati direttamente con le case madri dei brand attraverso i principali distributori europei.

I progetti per il futuro

Dislocata su due sedi – l’headquarter, sede logistica ed operativa a Calderara di Reno in provincia di Bologna e la sede commerciale presso il centro direzionale Colleoni ad Agrate Brianza – MT Distribution ha già diversi obiettivi per il futuro.

“Oltre ad allargare il nostro team, che conta al momento oltre 80 collaboratori in Italia e all’estero”, conclude Summa, “nei prossimi cinque anni prevediamo di raggiungere un fatturato di circa 300 milioni di euro. Un obiettivo importante che, ovviamente, vogliamo conseguire continuando a innovare. Stiamo infatti reinvestimento circa il 4-5% del fatturato in ricerca e sviluppo. E, infine, ci stiamo aprendo a un possibile partner che possa affiancarci in questa crescita”.