Empower the Future, smart food e sostenibilità sociale: queste le round table dell’ultimo giorno

empower2022
Share

Smart Food e Sostenibilità Sociale saranno i temi della terza e ultima giornata di Empower the Future, che sarà visibile il 24 marzo su Forbes.it e sulle pagine Facebook e LinkedIn di Forbes Italia in diretta dalla sede di NTT DATA a Milano. 

Dalle 10 alle 11.30 protagonisti della tavola rotonda sul tema agroalimentare saranno: Alberto Spagnolli, consigliere politico – EFSA, Andrea Segré, fondatore e direttore scientifico campagna Spreco Zero, Vincenzo Russo, professore associato di Psicologia dei Consumi e Neuromarketing dello Iulm, Dominga Cotarella, ad di Famiglia Cotarella, Domingo Iudice, cofounder di Pescaria, Andrea Lippolis, ceo e founder di Feat Food, Alessandro Grampa, Cofounder e cco di Hexagro, Alessandro Sarti, partner manager team lead di Too Good To Go Italia.

Nella sessione pomeridiana (dalle 15 alle 16.30) protagonisti Giovanni Fosti, Presidente -Fondazione Cariplo, Rossella Miccio, presidente di Emergency, Marco Morganti, responsabile della direzione Impact di Intesa Sanpaolo, Sofia Maroudia, ESG Officer di Snam, Marc Routier, vice president & managing director south east Europe Region di 3M, Olivia Spinola direttore scientifico di TConsulta.it, Don Gino Rigoldi, presidente di Fondazione Don Gino Rigoldi, Giuseppe Vaciago, vp di Metasociale.

Prima parte dedicata allo Smart Food

Il termine definisce un percorso: cosa mangiare, quando e come per vivere di più e meglio. Ma è anche sinonimo di innovazione nella filiera agroalimentare: nella lotta allo spreco, nella distribuzione più capillare; nella produzione che abbatte le barriere spazio-temporali. 

Alberto Spagnolli consigliere politico Efsa parlerà dall’Autorità Europea di Parma affrontando il tema della sicurezza alimentare e dello spreco, su cui interverrà anche Andrea Segrè di Campagna Spreco Zero, uno dei padri della lotta allo spreco alimentare in Italia che sottolineerà anche l’altra faccia della medaglia, lo spreco metabolico e della cattiva alimentazione. Vincenzo Russo dello Iulm di Milano parlerà dell’importanza del food design come percorso di innovazione e della neuroscienza a tavola mentre Dominga Cotarella, ad di Famiglia Cotarella, testimonierà il ruolo decisivo della formazione e della ricerca presentando l’Osservatorio e centro ricerca. Alessandro Sarti, partner manager team lead di Too Good To Go Italia, racconterà il modello basato sulla grande alleanza tra aziende, associazioni consumatori e Croce Rossa italiana, seguito da Andrea Lippolis, ceo Feat Food che metterà l’accento sull’importanza della nutrizione personalizzata e delle applicazioni di intelligenza artificiale.  Alessandro Grampa, cofounder Hexagro, proporrà lo sviluppo della tecnologia per produrre cibo attraverso l’agricoltura verticale urbana. Dopo di lui Domingo Iudice, cofounder di Pescaria, con il suo “fast food casual food” e le cucine centralizzate per la lotta allo spreco concluderanno la penultima round table di Empower the Future.

Si chiude con la sostenibilità sociale

È il tema dell’ultima sessione di Empower The Future. Il ruolo delle aziende che nel nome della responsabilità sociale stanno contribuendo al contrasto delle povertà: da quella economica a quella sociale, da quella sanitaria a quella culturale. Con un primo punto all’ordine del giorno: il lavoro e l’impresa giovanile.

Giovanni Fosti, presidente Fondazione Cariplo, metterà l’accento sulla definizione di economia sociale quale chiave strategica fondamentale per lo sviluppo. Rossella Miccio, presidente di Emergency, si collegherà in diretta dall’Afghanistan dove l’associazione fondata da Gino Strada opera incessantemente. Mentre Marc Routier, vp e managing director south east Europe Region di 3M, ci ricorderà il grande sforzo compiuto dall’azienda nella produzione delle mascherine anti Covid-19 per poi proporre la trilogia “education, inclusion, ambiente”. Sofia Maroudia, ESG officer di Snam commenterà come è cambiato l’approccio alla sostenibilità delle imprese e le politiche di CSR. A seguire Olivia Spinola, direttore scientifico di TConsulta.it, che metterà l’accento sui temi legati alla salute mentale in azienda. Marco Morganti, responsabile della direzione Impact di Intesa Sanpaolo, sottolineerà il ruolo della banca nel progetto di futuro dei giovani attraverso il piano Per Merito, per i prestiti d’onore. Giuseppe Vaciago, ancora, presenta la nuova piattaforma di servizi per il non profit Metasociale.it lasciando. Poi la parola a don Gino Rigoldi e alla sua visione solidale ma decisa per affrontare i grandi temi riguardanti soprattutto i giovani

È possibile consultare l’intero programma di Empower the Future e iscriversi a questo link.

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.