Chi è Gaetano Frulli, il filo conduttore tra industria e distribuzione nel Sud Italia

Gaetano Frulli
Share

Brandvoice tratto dal numero di aprile 2022 di Forbes Italia. Abbonati!

Da oltre 30 anni l’agenzia di rappresentanza Frulli Rappresentanze è il filo conduttore tra industria e distribuzione nei canali gdo e ingrosso in Puglia e Basilicata. Nel 2006, il gruppo barese fondato da Egidio Frulli ha trasferito le redini all’allora figlio 30enne Gaetano, che ha cominciato un percorso di crescita mirato alla specializzazione e alla formazione nei comparti chiave dell’agenzia.

“Nel 2020, in piena pandemia, ho deciso con i miei più stretti collaboratori di allargare il nostro raggio di azione alla Campania e alla Sicilia individuando partner qualificati sul territorio per diventare un punto di riferimento unico nel Sud Italia”, dice. Il “successo” nasce dalla collaborazione sempre più integrata con alcune tra le più importanti aziende produttrici nazionali e multinazionali, prevalentemente operanti nei settori grocery e freschi, grazie alle quali, a seguito di una valida formazione, l’agenzia di rappresentanza ha dato il via al nuovo progetto Sud Italia.

Nel 2021 ha intermediato vendite all’ingrosso con un fatturato di oltre 125 milioni di euro, raggiungendo un organico di 43 collaboratori diretti e otto indiretti. “Studiamo e impariamo analiticamente le dinamiche commerciali dei clienti che ci vengono affidati: dalla gestione commerciale, che fa capo ai grandi centri distributivi, ai loro punti vendita diretti o affiliati. L’esperienza maturata ci permette di consigliare alle nostre aziende mandanti la migliore offerta, sia in termini di prodotti che di investimenti commerciali. Ottimizziamo il ritorno distributivo ed economico e per tale ragione molte delle nostre aziende hanno sposato il nostro modus operandi decidendo di affidarci il loro business in Puglia e Basilicata, con il fine di promuovere il progetto di sviluppo del Sud Italia”.

Particolarmente importante nella vita professionale dell’imprenditore barese è stato il recupero di Jentu, un’azienda di Guagnano nel Salento da tempo in una situazione di default. Nel 2016 con la nascita di Orti di Puglia società agricola ha evitato non solo di perdere un’importante risorsa dell’agricoltura locale, ma si salvare anche tanti posti di lavoro. “La difficile ripresa è partita con un team di partner. Oggi l’azienda comincia a essere autonoma e possiamo dire di aver finalmente superato le difficoltà. Orti di Puglia per il biennio 2022-2023 investirà oltre 2 milioni di euro per la realizzazione di nuove linee di produzione, efficientamento energetico e ampliamento del sito produttivo sia agricolo che industriale”. L’obiettivo di Frulli è quello di far diventare la migliore azienda produttrice di verdure fresche di quarta gamma in Puglia per qualità dei prodotti che per welfare aziendale.

Sin da giovane ha rivestito importanti incarichi nelle principali associazioni di categoria del settore: è presidente del gruppo Giovani imprenditori di Confcommercio Puglia, nonché vice presidente nazionale dello stesso, presidente provinciale Bari-Bat della Fnaarc-Confcommercio, ricopre l’incarico di presidente della sezione pugliese dell’Italian export forum, un’organizzazione attiva nella promozione dell’internazionalizzazione delle imprese che collabora con l’assessorato allo sviluppo economico della Regione Puglia. “L’esperienza lavorativa e associativa mi hanno portato a capire che l’essere vicini al terzo settore è fondamentale per la crescita del nostro territorio. Sono felice nel vedere che molti imprenditori vicini alla nostra realtà lavorativa abbiano deciso di creare fondazioni e di impegnarsi in prima persona in questa attività, noi saremo sempre un partner presente nel sostenere le loro iniziative”.

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.