Al via l’AI Week: già superati i 5mila iscritti e oltre 70 speakers

AI Week
da sinistra a destra gli organizzatori della AI Week Pasquale Viscanti e Giacinto Fiore
Share

Si sta aprendo la AI Week, l’evento completamente online che dal 9 al 13 Maggio unirà i principali protagonisti dell’Intelligenza Artificiale italiana. Forbes.it ha incontrato ancora i suoi organizzatori, Giacinto Fiore e Pasquale Viscanti, per sapere dalla loro voce cosa aspettarci.

Mancano pochi giorni all’apertura della AIweek.it, quali sono i numeri dell’evento? 

Sono in programma oltre 60 interventi e 70 speakers. Chi ha già in mano il ticket della AI Week potrà apprezzare Live, oppure on Demand, oltre 1.800 minuti di grandi contenuti in ambito AI e innovazione. I video saranno disponibili sempre all’interno della AI Play, acquistando il ticket della settimana su www.aiweek.it. Al momento sono oltre cinque mila gli iscritti!

 Quale pensate che sia il motivo di questo successo?

La terza edizione porta di sicuro con sé l’apprezzamento del pubblico per le passate edizioni: scoprire come davvero l’intelligenza artificiale sta innovando le aziende italiane è quello che i manager e imprenditori vogliono ascoltare, dalla viva voce di chi prima di loro ha già usato l’IA. In più ci tengo a ringraziare ancora una volta i top Speakers che anche quest’anno stanno dando ancora più lustro all’evento con la loro presenza. Tra tutti Federico Faggin, inventore del microchip che sarà in diretta martedì 10 maggio alle ore 16:30 e Barbara Cominelli, lungimirante Ceo di JLL Italy, che sarà sul nostro palco virtuale giovedì alle 9:30.

Questa edizione inoltre si è arricchita di altri otto Eventi Talks organizzati da altrettante aziende a cui è possibile iscriversi sempre sul sito www.aiweek.it. Tra questi vi segnaliamo Eudata Talks in cui si parlerà di “Efficienza e miglioramento dell’esperienza cliente grazie all’intelligenza conversazionale”, martedì 10 maggio alle ore 10:00, e quello Noovle Talks dal titolo “L’Intelligenza Artificiale a supporto della Customer Experience: come vincere la sfida della comunicazione digitale e migliorare il business”, che si terrà mercoledì 11 maggio alla stessa ora.

Oltre ai relatori e eventi che avete citato, quali saranno gli altri grandi momenti di interesse?

Quest’anno abbiamo dato spazio anche alle AI Startup italiane, aziende attive con soluzioni di AI in diversi ambiti che sono state valutate e selezionate dai nostri partner di progetto, Feel Venture, Grownnectia e DigitalTree, e che vedremo sul palco della settimana italiana dell’intelligenza artificiale. Tra le oltre 70 candidature ricevute, abbiamo selezionato: Code RTD, Rozes, Emotiva, Screevo e Klondike.

Subito dopo la cerimonia di apertura del 9 maggio, avremo la possibilità di ascoltare l’intervento di Gianluigi Greco, Presidente dell’AIXIA su “La Ricerca e l’Ecosistema Produttivo Italiano dell’Intelligenza Artificiale” e a seguire Marco Gay, Presidente di Digital Magics, che mostrerà le opportunità per le AI Startups.

E quali sono le novità in merito al premio John McCarthy?

Il premio John McCarthy è nato dalla nostra ambizione di contribuire al dialogo tra il mondo della ricerca universitaria e il mondo delle imprese. Per aggiudicarsi il premio economico e gli altri benefitcs previsti, i ricercatori e ricercatrici italiani in Italia e nel mondo sono chiamati a comunicare le loro ricerche nel migliore dei modi a una giuria di manager affermati. Sono tantissime le università e i ricercatori che hanno risposto alla call chiedendoci però più tempo per produrre i materiali utili alla partecipazione, pertanto abbiamo allungato i tempi del concorso e vedremo la finale tra i 5 migliori progetti il 06 Ottobre. 

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it Iscriviti