Quotidiana lancia una campagna di crowdfunding per salvare le edicole italiane

Quotidiana
dav
Share

Con la crisi dell’editoria, in Italia chiudono 3 edicole al giorno e si stima che tra sei anni questo tipo di esercizio commerciale non esisterà più, se non si evolve il modello di business. Quotidiana, azienda che sta rivoluzionando a Milano il concetto tradizionale dell’edicola chiosco, continua il proprio progetto di ampliamento e salvataggio delle edicole italiane con l’obiettivo di acquisire e rigenerarne 40 a Milano e hinterland tra il 2022 e il 2024 per poi scalare il modello in altre città italiane e all’estero.

Fino a oggi Quotidiana ha già investito oltre 2 milioni di euro acquisendo 22 edicole a Milano – dove nel centro città copre quasi il 50% di quota di mercato – e una a Torino. Ecco perché per ampliare il piano e avere a disposizione maggiori risorse Quotidiana ha lanciato proprio oggi una campagna di equity crowdfunding su Mamacrowd. La finalità è quella di raccogliere sino ad un milione di euro, per consolidare le attività fino ad ora portate avanti, acquisire nuove edicole, consolidare lo staff direzionale con nuove competenze, avviare il progetto di punti di ricarica elettrica nelle edicole, e sviluppare ulteriormente il software gestionale che permetterà di scalare rapidamente il modello in altre città.

“L’elemento differenziante di Quotidiana è la capacità di creare relazioni umane”, afferma Edoardo Filippo Scarpellini, ceo di Quotidiana. “Lo è anzitutto perché stiamo salvando un asset strategico del Paese come le edicole, luoghi presenti nella memoria di ognuno di noi e capaci, riteniamo, di tornare ad essere centrali nella vita delle persone. Abbiamo ritenuto che l’apertura del capitale al pubblico fosse coerente con questa visione. Aprire il capitale in crowd per noi significa, non solo raccogliere denaro da cui generare valore per tutti, ma anche aprirsi a visioni, competenze, fiducia di chiunque voglia far parte di questa straordinaria impresa”, ha concluso Scarpellini.

Quotidiana e la campagna di crowdfunding

La campagna di crowdfunding di Quotidiana darà a chiunque la possibilità di partecipare alla vita della società, attraverso un proprio contributo e traendone, successivamente, un potenziale guadagno. L’investimento minimo previsto è di 300 euro.

Sul fronte delle partnership industriali, invece, la società ha chiuso accordi con IGPDecaux per lo sviluppo della comunicazione esterna, e con UNES (marchio il Viaggiator Goloso), per consentire a tutti i cittadini di fare la spesa di tutti i giorni proprio in edicola. Infine, sul fronte finanziario Quotidiana ha avuto l’adesione di Sefea Impact SGR che ha deliberato un investimento lo scorso febbraio, oltre all’adesione di diversi soci privati.

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it Iscriviti