Come Datlas Group sta cambiando il business process outsourcing grazie alla circolarità del dato

Fabrizio Soru Datlas Group
Fabrizio Soru, ceo di Datlas Group
Share

Datlas Group è nata a ottobre 2022 grazie all’acquisizione da parte di Kyip Capital e dei top manager di Selecta e Datlas, azienda di outsourcing dei processi di multichannel customer communication, e dei top manager di Datlas. È stato creato così un gruppo da 60 milioni di euro di fatturato annuo, specializzato nel multichannel data validation, fondato sull’economia circolare applicata al dato.

Con l’avvento della rivoluzione digitale, che ha accelerato con la pandemia, il mondo delle imprese e dei consumatori ha portato alla luce la necessità di digitalizzare i dati, facendo leva sull’importanza strategica della loro processazione e trasformazione per garantire una maggiore offerta di servizi integrati e, al contempo, abbattere tempistiche e costi.

Che cosa fa Datlas Group

“Il valore aggiunto per l’azienda non è più la delocalizzazione delle attività di back office, ma la capacità di trasformare il dato, soprattutto quando un cliente si trova nella massima complessità nella gestione di un processo. Questo significa saper capire come il dato possa acquisire una valenza diversa laddove le esigenze del cliente stanno cambiando”. Commenta così Fabrizio Soru, ceo di Datlas Group, in merito ai nuovi trend di mercato dell’outsourcing. Soru è stato anche ospite della trasmissione tv Forbes Digital Revolution parlando di questi temi.

Un aspetto cruciale, quando si vanno a lavorare informazioni sensibili, è la questione del trattamento dei dati. Datlas Group, in questo senso, garantisce ai propri clienti la massima riservatezza attraverso operazioni di audit e stress test, portati avanti dalle aziende partner, per assicurare a tutte le parti la messa in sicurezza delle informazioni condivise.

La circolarità del dato

Questa tipologia di operazioni non è utile soltanto alla mera protezione dei dati, ma prepara il terreno a uno scenario in cui i dati verranno ceduti anche a terzi, in totale sicurezza, andando a creare un ulteriore mercato di servizi. L’obiettivo sarà quindi quello di mettere in atto una strategia di circolarità del dato: generare una moltitudine di processi provenienti da un dato generato una volta sola.

Proprio per questo, Datlas Group si presenta al mercato con un’offerta inedita di servizi integrati di multichannel data validation, che risponde all’esigenza congiunta di aziende e utenti di velocizzare i processi e le operazioni attraverso un più efficiente sistema di analisi e condivisione dei dati, in un’unica piattaforma di business. Partendo da una fase di data collection, che prevede la dematerializzazione e digitalizzazione dei processi di onboarding, si passa a una fase di elaborazione e analisi delle informazioni ottenute, condividendole tempestivamente con il cliente e il consumatore finale per attivare prodotti o servizi esistenti o proporne di nuovi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.