Pierroberto-Folgiero
Leader

Valorizzazione del capitale umano e creazione di un management solido: chi è Pierroberto Folgiero, ceo di Fincantieri

Da maggio dello scorso anno Pierroberto Folgiero è ceo di Fincantieri. Un ruolo assunto in seguito alla guida quasi decennale di Maire Tecnimont.

In Fincantieri, Folgiero porta una decisa propensione alla valorizzazione del capitale umano e alla creazione di un management forte, puntando alla valorizzazione di competenze specifiche per ciascuna entità verso obiettivi di crescita e di costante evoluzione, in particolare in direzione della transizione energetica.

Le prime esperienze di Folgiero

Laureato in Economia e Commercio presso l’Università Luiss di Roma, Folgiero è membro dell’advisory board dello stesso Ateneo. Qui, all’interno del dipartimento di Law, Digital, Innovation and Sustainability, ha una cattedra in Management of Circular Economy, in qualità di adjunct professor.

Dopo aver frequentato l’Executive Education Programme in General Management presso l’Insead di Fontainbleu di Parigi nel 2003, è approdato in Agip Petroli, nell’area amministrazione, finanza e controllo, per poi passare in Ernst & Young, nel ruolo di experienced assistant, e in PwC, come corporate finance manager.

Dal 2000 ha ricoperto diversi incarichi, sempre nell’area amministrazione, finanza e controllo, in Wind Telecomunicazioni S.p.A., fino ad assumere il ruolo di corporate development director nel 2006. Nel 2008 ha proseguito la sua carriera in Tirrenia di Navigazione S.p.A., come cfo e general manager, contribuendo alla ristrutturazione e al risanamento della società.

La nomina a ceo di Fincantieri

Folgiero ha assunto il ruolo di ceo di Fincantieri il 16 maggio del 2022, dopo l’esperienza decennale in Maire Tecnimont, iniziata nel settembre 2010.

Ha iniziato il suo percorso in qualità di cfo di Kt S.p.A., società appartenente al gruppo operante come licensor e contractor nel settore della raffinazione di olio e gas, arrivando poi ad assumere la carica di ceo della stessa società nel giugno 2011.

Nel maggio 2012, Folgiero è stato nominato managing director di una delle società del gruppo, Tecnimont S.p.A., e general manager della società madre, cui segue, pochi mesi dopo, l’ingresso nel consiglio di amministrazione. L’anno seguente il punto d’arrivo, quando ha assunto il ruolo di ceo e general manager di Maire Tecnimont e delle sue principali controllate.

La visione di crescita verso la transizione energetica

Per nove anni alla guida di Maire Tecnimont, Folgiero ha maturato una particolare attenzione al capitale umano e alla creazione di un team manageriale forte, puntando sempre a valorizzare le competenze specifiche di ciascuna entità verso obiettivi di crescita e di costante evoluzione, anche nella direzione della transizione energetica.

Convinto sostenitore di un approccio di open innovation e di osmosi tra i settori, Folgiero segue diversi programmi di analisi e selezione di start-up, con una forte attenzione allo sviluppo di idee innovative, ai nuovi modelli di business e alla promozione di giovani talenti.

Una nuova direzione nel piano industriale 2023-2027

L’attitudine di Folgiero si sposa e concretizza nel nuovo piano industriale di Fincantieri per il 2023-2027, sintetizzato in due parole chiave: digitalizzazione e sostenibilità. In queste due parole è racchiusa la visione dell’azienda orientata sia alla valorizzazione delle opportunità emergenti nel mercato che alla creazione di valore per tutti gli stakeholder.

Obiettivo è la leadership mondiale nella realizzazione e gestione a vita intera della nave digitale e green nei settori della difesa e dell’energia. Un obiettivo ambizioso che richiede, oltre a innovazione tecnologica e nuovi carburanti, un deciso sviluppo e contaminazione tra esperienza, competenze e best practice di tutte le divisioni interne.

Il tutto senza dimenticare la componente del capitale umano legata alla sostenibilità, da sempre cara a Folgiero. Fincantieri punta, in questa direzione, a creare un ambiente sempre più inclusivo e internazionale, alla messa a terra di una roadmap per rispondere proattivamente alle nuove regolamentazioni e a offrire ai clienti soluzioni innovative per il raggiungimento degli obiettivi di net zero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it CLICCANDO QUI .

Forbes.it è anche su WhatsApp: puoi iscriverti al canale CLICCANDO QUI .