bitcoin
Blockchain & Co

Bitcoin sfiora i 42mila dollari e vola ai massimi da aprile 2022

Questo articolo è apparso su Forbes.com

articolo di Siladitya Ray

Lunedì, per la prima volta dall’aprile 2022, la quotazione del bitcoin ha superato i 41mila dollari. Un aumento dettato principalmente dai continui rumors in merito all’approvazione di un Etf sul Bitcoin. Strumento che aprirebbe indirettamente la criptovaluta anche agli investitori tradizionali del mercato azionario.

L’aumento del bitcoin

  • Lunedì, la quotazione della criptovaluta più preziosa al mondo è salita a 41.943 dollari, il livello più alto degli ultimi 19 mesi.
  • Nelle ultime 24 ore, il Bitcoin è cresciuto di oltre il 6,1%. Si tratta da inizio anno di una crescita di oltre il 150%.
  • Anche Ethereum, la seconda criptovaluta più scambiata al mondo, è cresciuta di oltre il 4,1% nelle 24 ore precedenti, superando la soglia dei 2.200 dollari per la prima volta dopo più di un anno e mezzo.
  • L’exploit arriva in un momento in cui si prevede che la Federal Reserve abbia terminato i rialzi dei tassi e che sia probabile un taglio dei tassi di interesse nel nuovo anno.
  • Ma non è tutto. La crescita è spinta anche dall’aspettativa che le autorità di regolamentazione statunitensi possano presto approvare un Etf sul Bitcoin dopo che è emersa una quotazione preliminare da parte di iShares di BlackRock lo scorso ottobre.

La notizia

L’impennata di lunedì mattina è un po’ il simbolo della rinascita di Bitcoin. La criptovaluta, infatti, non raggiunge livelli del genere dal crollo del progetto Terra-Luna dello scorso anno. Uno degli eventi fondamentali del cosiddetto inverno cripto registrato del 2022.  La stablecoin algoritmica TerraUSD e il suo token associato, Luna, è crollata a maggio dello scorso anno, mandando in fumo 40 miliardi di dollari dal mercato delle criptovalute. Successivamente, l’hedge fund di criptovalute Three Arrows Capital (3AC), con sede a Singapore, ha dichiarato insolvenza e il cripto lender Celsius è andato in bancarotta.

L’approvazione di un Etf sul Bitcoin consentirebbe a più persone di investire nella criptovalute senza doverla detenere. Investire direttamente in Bitcoin richiede che la maggior parte degli utenti passi attraverso scambi di criptovalute o crei un portafoglio di criptovaluta, quindi è probabile che un Etf sia più semplice per la maggior parte degli investitori tradizionali. Oltre a BlackRock, anche aziende del calibro di Fidelity, Ark Invest, Invesco e altri hanno presentato richieste per un Etf sul Bitcoin. Le aspettative per un’imminente approvazione di questi ETF sono state rafforzate da una sentenza della corte d’appello federale contro la SEC in agosto. L’autorità di regolamentazione aveva precedentemente respinto la richiesta di Grayscale di convertire il suo fondo comune fiduciario sul Bitcoin in un fondo quotato in Borsa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it CLICCANDO QUI .

Forbes.it è anche su WhatsApp: puoi iscriverti al canale CLICCANDO QUI .