Miscusi

Share

Sono tante le ragioni per cui Miscusi, azienda nata nel 2017 e che in quattro anni ha aperto 12 ristoranti in Italia con circa 300 dipendenti, eccelle per il welfare aziendale. L’attenzione verso la sostenibilità – l’azienda ha la certificazione B Corp – si declina sotto vari aspetti, da quello ambientale al benessere dei propri dipendenti. Ad esempio Miscusi ha scelto di essere un’azienda migliore per i neogenitori che lavorano al suo interno, garantendo lo stipendio pieno alle neomamme durante la maternità e una paternity leave più flessibile per i neopapà. In generale, l’obiettivo che si prefigge è quello di creare un ambiente di lavoro inclusivo, che faccia sentire chiunque il benvenuto. L’azienda punta molto sulla formazione: per questo è nata miscusi Training, una piattaforma di e-learning con video, webinar e testi da poter studiare in ogni momento e su ogni dispositivo, che consente di tenere tutti aggiornati secondo la loro flessibilità.

CONTATTI

Piazza Castello 26 - Milano
Email: [email protected]

Personaggi ed interpreti

Da maggio 2018 Stefano Lavizzari entra a far parte del leadership team di Miscusi, di cui è head of people. È un manager dall’esperienza professionale notevole per la sua giovane età. Laureato in Psicologia del Lavoro e specializzato in gestione delle risorse umane all’Università Bicocca, entra nel recruiting team di The Boston Consulting Group, multinazionale statunitense di consultant management. Qui segue gli uffici di Milano, Roma, Istanbul, Atene e per qualche mese Varsavia. Dopo aver gestito recruiting, social media, comunicazione interna e attività di employer branding, diventa responsabile delle risorse umane Dalani Home & Living, prima di approdare a Miscusi.

Il punto forte

Il sistema di gestione delle risorse umane di Miscusi è digitalizzato, pertanto la carta è bandita. In nessuna sede è presente alcun faldone contenente documentazione; quella relativa alle assunzioni, ferie e altro viene registrata con firma digitale tramite app. Ma il digitale è presente anche nell’operazione di reclutamento del personale e nella formazione. Nel primo caso l’azienda si appoggia a una piattaforma che consente di raccogliere video candidature, la francese Allibo, e possiede un software al quale si possono agganciare video cv: Miscusi crea l’intervista, il candidato si registra e risponde alle domande. Anche i corsi di formazione viaggiano in rete, con il 95% di partecipazione nei periodi di lockdown.

Share
Contenuto precedente