Acquisito nel 2022 da La Costarella Srl – società attiva nel settore della ristorazione, che acquista la licenza a fine 2022 – il locale subisce una profonda ristrutturazione, rinascendo come Vineria Al Canape, nome che evoca la vicinanza con piazza del Campo e con il Palio: il “canape” è infatti la corda che serve a delimitare la zona da dove partono i cavalli per la corsa. Gli interni eleganti e gli accoglienti spazi esterni in mezzo al verde rendono unica l’atmosfera del ristorante: il menù è ispirato alla tradizione toscana ma arricchito con interpretazioni originali dello chef. Tra gli antipasti molto apprezzate sono le delizie al tartufo (un misto di charcuterie al tartufo), il rollè di coniglio con cuore di crudo e prugne. Tra i primi sono da non perdere le tagliatelle con salsa di faraona, i pici – pasta tipica del senese – al ragù di cinta senese, così come tra i secondi la pancetta di agnello arrosto con riduzione ai frutti di bosco, oppure la tagliata tradizionale al dragoncello. Infine un tripudio di creme e di dolci fatti dallo chef ed esposti nel carrello, insieme ai famosi dolci della tradizione senese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it CLICCANDO QUI .

Forbes.it è anche su WhatsApp: puoi iscriverti al canale CLICCANDO QUI .

CONTATTI

Sede: Piazza Indipendenza 1,
53100, Siena (SI)
Telefono: 0577289296
Email: [email protected]

In primo piano

Col passare del tempo Alessandro Monaci, giovane amministratore della “La Costarella Srl” con una particolare attitudine verso le lingue straniere – tra cui il giapponese – ha maturato una notevole esperienza nel settore dell’accoglienza, arrivando a gestire uno dei più prestigiosi residence senesi, che si chiama “Sotto Le Mura”, che appartiene ad una società di cui anche lì è Amministratore. Nella sua attività quotidiana Alessandro rivela una particolare propensione verso i rapporti con la clientela che cerca di seguire personalmente, e di soddisfarne le richieste.

Il punto forte

I Pici, simbolo della cucina povera del senese, alla Vineria sono fatti rigorosamente a mano utilizzando soltanto acqua e farina di grano duro. Vengono serviti nelle più disparate varianti: si parte dalla versione classica con briciole di pane e olio extravergine d’oliva toscano; altro condimento è con pomodoro e aglione della Valdichiana. Apprezzati sono i Pici cacio e pepe sempre con olio Evo toscano, pecorino stagionato delle crete senesi e abbondante pepe. Infine, pici al ragù tradizionale oppure con ragù di cinghiale.

Contenuto precedente
Contenuto successivo