Seguici su
Style 29 Novembre, 2019 @ 10:28

La micro bag Valentino indossata da Lizzo agli AMAs è ora in vendita su eBay

di Roberta Maddalena

Staff writer, Forbes.it

Scrivo di moda, viaggi, arte e nuove tendenze.Leggi di più dell'autore
chiudi
Lizzo attends the 2019 American Music Awards at Microsoft Theater on November 24, 2019 in Los Angeles, California. (Photo by Rich Fury/Getty Images)

Il 25 novembre, a Los Angeles, si è svolta la 47esima edizione degli American Music Awards  (AMAs) che celebra ogni anno i nuovi talenti dello scenario musicale contemporaneo. Si tratta, insieme ai Billboard Music Awards e ai Grammy Awards, di uno dei tre eventi più importanti negli States quando si parla di musica. Ebbene, insieme ai premiati, sono stati tantissimi gli artisti che si sono esibiti sul palco del  Microsoft Theatre con i loro singoli: Selena Gomez (che mancava dagli AMAs da due anni), Taylor Swift, Billie Eilish, Christina Aguilera, Travis Scott, Camila Cabello, Dua Lipa e poi lei, Lizzo, con il brano “Jerome”.

@obviousplant Instagram

Che però non si è fatta notare solo per le sue doti canore ma anche per un dettaglio di stile che, proprio per le sue dimensioni, non è certo passato inosservato. A fare letteralmente impazzire il web negli ultimi giorni, dando il via a una quantità di meme indecifrabile, è stata la scelta della cantante americana di indossare una micro bag firmata Valentino dove, per intuizione, potrebbero starci al massimo una matita per occhi, due monete, qualche fagiolo, una piccola lucertola di gomma, e se hai abbastanza fantasia come Obvious Plant, progetto creato da Jeff Wysaski che vende prodotti ad alto tasso di ironia, tante altre poche cose ancora.

Perché è stato proprio il sito ad annunciare ieri attraverso il suo profilo Instagram che, la borsa in questione, risultato della collaborazione tra la maison e Obvious Plant (già a ottobre il retailer aveva svelato i primi modelli della VSLING bag su Instagram), fosse stata messa in vendita su eBay. E infatti ad oggi il modello, disponibile solo per USA e Canada, costa appena 650 dollari. Nel frattempo, non è tardata ad arrivare la battuta di Jacquemus, che a febbraio aveva diviso il web con le sue micro bag presentate alla Paris Fashion Week, il quale proprio attraverso il social network ha rivendicato il “primato” sulle mini borse. Commento non sfuggito all’occhio vigile dell’account di moda più seguito di sempre, Diet Prada, che ha svoltato l’impasse con la sua consueta ironia.

Life 16 Settembre, 2019 @ 2:30

La villa di Valentino Garavani è in vendita per 12 milioni

di Roberta Maddalena

Staff writer, Forbes.it

Scrivo di moda, viaggi, arte e nuove tendenze.Leggi di più dell'autore
chiudi
(christiesrealestate.com)

Sotto il sole della Toscana. Circa 27 acri di terreno, circondati da totale privacy. Che si trovano non a caso nel cuore di Cetona, comune italiano di oltre 2mila abitanti della provincia di Siena. Località che, negli anni, ha attirato l’interesse di molti personaggi noti come l’architetto Federico Forquet e Umberto Agnelli divenendo la loro residenza estiva.

Ha affascinato anche Valentino Garavani, stilista originario di Voghera che, dopo ben 30 anni, ha deciso di mettere in vendita tramite la famosa casa d’aste Christie’s la sua Villa La Vagnola per un valore di 12 milioni di euro. Costruita nel 1750, questa splendida residenza di 15 stanze risalente al 18esimo secolo ospita un parco privato, un uliveto, giardini all’italiana progettati dall’architetto paesaggista Paolo Pejrone, un anfiteatro in pietra di 200 posti e una tomba etrusca del VII secolo a.C.

Attraversando la villa toscana, ci si immerge nel mondo iperdecorativo e scenografico tanto caro a Renzo Mongiardino, celebre architetto italiano che ha imparato le sue tecniche come scenografo lavorando a fianco di registi come Franco Zeffirelli. Esplosioni di colore che trovano espressione nei soffitti affrescati e nella hall d’ingresso in versione indaco. L’ispirazione? Gli interni riprodotti su acquerelli austriaci e tedeschi degli inizi del XIX secolo. Come dimostrano le ampie stanze avvolte da pareti in vetro di Boemia e dominate da ampie sedute in stile inglese rivestite in tessuti stampati. Senza dimenticare l’imponente sala da biliardo, la piscina e una cantina per i vini.