Chi è lo street artist che ha superato Banksy alle ultime aste

Forbes.it
Share

‘Sweeping It Under The Carpet’, graffito di Banksy a Chalk Farm, Londra.

Da arte di strada ad arte da salotto e da investimento. Questo è in sintesi il responso dell’ultima classifica degli artisti contemporanei (nati dopo il 1945) più venduti in asta pubblica nel periodo luglio 2016/giugno 2017 redatta da Artprice, società francese quotata alla borsa di Parigi e leader nell’informazione dell’art market.

Tra le prime dieci posizioni del ranking, infatti, ben quattro sono quelle occupate da street artist. Considerato che il numero delle opere vendute è ritenuto l’indicatore più attendibile per misurare in modo analitico il grado di popolarità di un artista, si evince che l’influenza della street art sul mercato dell’arte contemporanea è sempre più crescente e per questo riesce ad attirare, oltre ad appassionati, anche collezionisti e investitori.

L’opera BFF, di Kaws

Al vertice degli street artist più venduti troviamo Keith Haring, seguito da Shepard Fairey, più noto con il nome Obey Giant, e Banksy. L’unico artista di arte contemporanea non street artist a fare meglio di loro è il giapponese Takashi Murakami.
Nel periodo considerato, sono state vendute 350 opere dello statunitense Haring per un controvalore complessivo di 34,8 milioni di dollari. Le compravendite di Fairey sono state, invece, 343, con un controvalore di poco inferiore al milione di dollari; mentre i graffiti di Banksy a essere passati di mano sono stati 279 per un controvalore di circa 6 milioni di dollari.  Quarto street artist più venduto tra il luglio del 2016 e il giugno 2017 è stato, invece, Kaws, al secolo Brian Donnelly. Kaws, 34 anni, con le sue 150 opere vendute per un controvalore di oltre 6 milioni di dollari, è il nome più nuovo del gruppo.

BFF Blued edition for Moma, Kaws

La sua arte, nata sui muri del New Jersey, è fatta oggi principalmente di sculture, ma anche di opere su tela. I soggetti a cui si ispira sono le icone dei fumetti e dei cartoni animati come i Simpson, Snoopy, Topolino e i Puffi. Il successo crescente negli anni gli è valso diverse collaborazioni anche nel campo della moda con brand quali Nike, Vans, Supreme, Dc shoes e Uniqlo, ma anche connessioni importanti con esponenti del jet set come Pharrell WilliamsMarc Jacobs e Kanye West.
Tornando alle opere più vendute, l’entusiasmo per la street art risulta evidente anche per via della ottima performance ottenuta dai graffitisti brasiliani Osgemeos (Ottavio e Gustavo Pandolfo). Una loro opera è stata venduta, infatti, per 410 mila dollari in asta da Phillips.

BFF black edition, Kaws

Ovviamente non si può parlare di street artist senza citare Jean-Michel Basquiat che è l’artista contemporaneo più quotato al mondo: nel periodo considerato le opere battute all’asta (98) hanno realizzato oltre 313 milioni di dollari. Questo dato lo incorona street artist con le più alte quotazioni.
In particolare va segnalata l’asta di Sotheby’s a New York in cui l’opera Untitled del 1982 è stata acquistata dall’imprenditore giapponese Yusaku Maezawa per oltre 110 milioni di dollari. Questo record ha portato Basquiat nella ristretta cerchia degli artisti per i quali una singola opera ha superato in asta i 100 milioni di dollari. Anche l’Annual Report del mercato globale dell’arte (antica, contemporanea e moderna), sempre di Artprice, consacra il successo della street art. In questa classifica, dove trovano spazio i top 500 artisti per fatturato nell’anno solare 2017, infatti, emerge che le opere di Keith Hering vendute in asta hanno generato un volume d’affari di oltre 33 milioni di dollari, quelle di Kaws $ 9,1 milioni e quelle di Banksy $ 7,6 milioni. Il dato per certi aspetti sorprendente è che nel 2017 Kaws ha performato meglio di Banksy, considerato il re incontrastato della street art.

 

Classifica degli artisti contemporanei per numero di lotti venduti (luglio 2016/giugno2017)

Artista Lotti venduti Fatturato
1 Takashi MURAKAMI (1962) 373 8.059.701 $
2 Keith HARING (1958-1990) 350 34.823.067 $
3 Shepard FAIREY (1970) 343 952.518 $
4 BANKSY (1974) 279 6.042.397 $
5 Damien HIRST (1965) 268 30.071.188 $
6 Yoshitomo NARA (1959) 223 35.878.411 $
7 Günther FÖRG (1952-2013) 171 9.055.465 $
8 Philippe PASQUA (1965) 168 718.670 $
9 KAWS (1974) 150 6.273.765 $
10 Robert COMBAS (1957) 146 2.440.123 $
11 William KENTRIDGE (1955) 121 5.185.884 $
12 Peter HOWSON (1958) 121 800.981 $
13 Renato Natale CHIESA (1947) 119 126.444 $
14 Deborah HALPERN (1957) 118 99.270 $
15 Hiroshi SUGIMOTO (1948) 109 2.236.209 $
16 James RIZZI (1950-2011) 107 172.733 $
17 David BROMLEY (1960) 102 211.066 $
18 Norman Clive CATHERINE (1949) 101 518.412 $
19 Robert MAPPLETHORPE (1946-1989) 99 2.892.296 $
20 Jean-Michel BASQUIAT (1960-1988) 98 313.520.830 $
©artprice.com

 

Share