10 cose da vedere durante l’Art Week milanese

Forbes.it
Share

Zoo, 1979, installazione di Alighiero Boetti.

Siamo ai nastri di partenza: questa settimana Milano esplode di eventi artistici di ogni ordine e grado con la Milano Art Week 2018, che impegna i raffinati amanti dell’arte moderna contemporanea in una maratona di appuntamenti che prelude alle imminenti fatiche del ben più impegnativo Salone del Mobile. Come districarsi nell’agenda dei mille eventi e scegliere i migliori? Forbes viene in aiuto agli art addict, professionisti o dilettanti che siano, segnalandovi i dieci appuntamenti da non perdere.

1 – Miart 2018. Questa settimana tutto ruota attorno alla fiera di arte moderna e contemporanea che si terrà negli spazi di Fiera Milano city dal 13 al 15 aprile, quest’anno giunta alla ventitreesima edizione. La presenza di 184 gallerie di 19 Paesi con un’offerta di lavori che vanno dall’arte degli inizi del secolo scorso fino ai giorni nostri, merita un visita. Qualche nome presente: fra gli internazionali Carstern Holler (Massimo De Carlo Milano, Londra, Hong Kong), Matt Mullican (Mai 36 galerie, Zurigo), per arrivare ad una sezione di master italiani che comprende Lucio Del Pezzo (Studio Marconi, Milano), Piero Consagra (Robilant + Voena, Milano, Londra, St. Moritz) e Vincenzo Agnetti  (galleria Osart, Milano).

Maggiori informazioni: miart.it

La performance di Christian Marclay.

Tra gli eventi fuori dalla fiera:

2 – Un evento da non perdere per gli appassionati è sicuramente la performance di Christian Marclay, inclusa negli appuntamenti di Fondazione Furla che si terrà sabato 14 aprile negli spazi del Museo del Novecento. I cultori della materia sicuramente ricorderanno l’indimenticabile opera Clock che gli valse il Leone D’oro alla Biennale di Venezia del 2011. La performance curata da Vincenzo De Bellis e Bruna Roccasalva, intitolata Concerto Spaziale, vedrà il sapiente intreccio di stimoli acustici e visivi, con l’uso di objets trouvés e l’ausilio di una violoncellista e di un percussionista.

Maggiori informazioni: fondazionefurla.org

3 – Gli amanti dell’arte controversa e provocatoria possono invece già mettersi in coda per assistere alla performance di Teresa Margolles al PAC. L’artista messicana, devota a un realismo crudo che incarna la violenza della società attuale, mette in scena una performance tributo a Karla, prostituta transessuale assassinata a Ciudad Juárez in Messico nel 2016.

Teresa Margolles al PAC.

Maggiori informazioni: pacmilano.it

4 – Se invece siete stanchi della pittura e le installazioni visti in fiera, il consiglio e di tornare alla fotografia contemporanea con un salto alla fondazione Prada. All’Osservatorio Prada troviamo la mostra dedicata a fotografo Torbjørn Rødland The Touch That made You, proveniente dalla Serpentine di Londra, curata da Hans Ulrich Obrist. La sua fotografia unisce il nitore formale alla sensibilità poetica in una desueta pratica fotografica analogica.

Maggiori informazioni: fondazioneprada.org

5 – Gli amanti degli interventi a cielo aperto, potranno, grazie alla Fondazione Trussardi,  vedere l’ultimo intervento di Jeremy Deller nel Parco di City Life. Sacrilege di Jeremy Deller e a cura di Massimiliano Gioni è un gigantesco gonfiabile che riproduce in scala reale il sito archeologico di Stonehenge, luogo simbolo dell’identità storica culturale britannica. L’artista inglese, interprete della cultura popolare, gioca con i suoi simboli in modo dissacrante, lavorando in uno stretto dialogo con i luoghi, fino a creare un effetto volutamente straniante.

Maggiori informazioni: fondazionenicolatrussardi.com

6 – Numerosi sono gli eventi organizzati negli studi legali milanesi che, oltre a esibire la passione per il collezionismo dei proprietari, aprono spazi che sono generalmente riservati solo ai loro clienti. Il primo di questi è la mostra di Carol Rama Capolavori per Milano allo studio legale Simmons & Simmons. La mostra raccoglie un nucleo di opere provenienti da importanti collezioni italiane. 

Maggiori informazioni: simmons-simmons.com

 

“Senza titolo”, 1967, inchiostro.

7 – il secondo studio legale è invece Carnelutti & Partners con la mostra intitolata Shutter, a cura di Carlo Prada. Sulla falsariga del confronto con la fotografia social, la mostra presenta la ricerca dei quattro artisti internazionali, Talia Chetrit, Buck Ellison, Sam Falls, Elad Lassry, in un libero gioco di interazione con gli eleganti arredi dello studio legale.

Maggiori informazioni: carnelutti.com

8 – Fra le mostre in galleria per gli amanti di Alighiero Boetti e non, da non perdere è la mostra alla galleria Dep Art, Alighiero Boetti. Il mondo Fantastico. Al centro della mostra si trova una grande installazione, Zoo del 1979, realizzata per lo studio di Alighiero a Roma, ricostruita dai figli di Boetti, Agata e Matteo. L’opera offre la possibilità di sedersi su un tappeto afgano per osservare la teoria di animali incollata a pareti, suggerendo un nuovo modo per apprezzare il gioco e la poesia nel lavoro della superstar del mercato dell’arte italiano.

Maggiori informazioni: depart.it

9 – Una mostra che celebra la Milano degli anni Settanta è quella dedicata a Gordon Matta-Clark a Milano. Gordon-Matta Clark, Case Study, Milan 1973-1975 è in esposizione alla galleria Montrasio Arte. La mostra, attraverso gli scatti di Giorgio Colombo, celebra l’attività dell’artista, architetto, figlio del pittore Roberto Sebastian Matta e autore di interventi site-specific realizzati a Milano in un biennio fervido per città, che vide la mostra di Matta-Clark presso la galleria di Salvatore Ala, e un suo progetto di forte impegno sociale presso la fabbrica occupata di Sesto San Giovanni.

Maggiori informazioni: montrasioarte.it

10 – Se volete già immergervi nell’atmosfera già da Salone del Mobile, vi segnaliamo la mostra alla Fondazione Carla Sozzani. Domus 90. Gio Ponti, propone una selezione di pezzi del celebre designer architetto e artista, allo scopo di raccontare il suo approccio di sintesi alle arti che si specchiava nella sua direzione della rivista Domus, durata quasi quarant’anni.

Maggiori informazioni: galleriacarlasozzani.org

Share