Seguici su
SpaceEconomy 18 settembre, 2018 @ 12:00

Chi è il miliardario che ha comprato il primo viaggio nello spazio da Elon Musk

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
Forbes Italia è l'edizione italiana del magazine più famoso al mondo su classifiche, cultura economica, leadership imprenditoriale, innovazione e lifestyle. chiudi

Elon Musk insieme al miliardario giapponese Yusaku Maezawa durante la conferenza stampa di SpaceX del 17 settembre 2018.

di Alex Knapp per Forbes.com

SpaceX ha annunciato lunedì notte che il miliardario giapponese Yusaku Maezawa, fondatore del megastore online di moda Zozotown, sarà il primo passeggero pagante della sua navicella BFR in un viaggio intorno alla Luna. Il viaggio è in programma per il 2023, anche se il ceo di SpaceX, Elon Musk, ha ammesso che ci sono molte incertezze sulla data.

Maezawa ha dichiarato che non ha comprato solo un posto, ma ha prenotato un’intera nave spaziale, e intende fare il viaggio con 6-8 artisti di diversi Paesi che rappresentino differenti stili. L’obiettivo del progetto di Maezawa è che il viaggio possa offrire nuovi stimoli agli artisti, che potranno così creare nuove opere ispirate dal viaggio quando torneranno sulla Terra. “Spero che questo progetto ispirerà il sognatore che c’è in ognuno di noi”, ha scritto Maezawa sul sito web del progetto, #DearMoon. Il prezzo esatto pagato da Maezawa non è stato divulgato durante la conferenza stampa di annuncio del lancio. “Ma sarà gratuito per gli artisti”, ha spiegato Musk.

SpaceX aveva annunciato in precedenza, nel 2017, che due passeggeri anonimi avevano prenotato il volo intorno alla Luna in un razzo Falcon Heavy da lanciarsi nel 2018. Musk ha rivelato che Maezawa era uno dei clienti originari, ma che il Falcon Heavy sarebbe stato solo in grado di trasportare due persone. Il BFR, al contrario, avrà spazio per molte più persone. Tutto per la gioia di Maezawa. “Amo l’arte e non vedo l’ora di vedere artisti diversi che lavorano insieme”, ha detto. Il viaggio stesso, secondo SpaceX, durerà circa 4-5 giorni, e nel punto più vicino sarà a solo 125 miglia di distanza dalla Luna.

Nella conferenza stampa, Musk ha svelato alcuni dettagli sul progetto del veicolo spaziale BFR. Il primo prototipo di veicolo spaziale è attualmente in costruzione, secondo Musk, e i suoi motori Raptor sono già stati testati. Musk ha detto inoltre che se tutto andrà bene, il velivolo effettuerà i suoi primi voli di prova entro 2-3 anni. Secondo il progetto attuale, il BFR sarà lungo 118 metri, con una capacità di carico utile di 1.100 metri cubi e 100 tonnellate. Avrà sette motori Raptor, ciascuno capace di 200 tonnellate di spinta.

Questo annuncio arriva in un momento difficile per Elon Musk, che ha affrontato critiche per aver apparentemente fumato marijuana durante il podcast di Joe Rogan e ora sta affrontando un contenzioso per diffamazione da un autista che ha salvato una squadra di calcio in Tailandia la scorsa estate.

Detto questo, SpaceX ha avuto uno dei migliori anni della sua storia aziendale. Finora sono stati 16 i lanci conclusi con successo, incluso il primo lancio del suo razzo Falcon Heavy. Ha anche annunciato il primo astronauta che farà parte del suo programma Dragon con equipaggio, frutto di un contratto con la Nasa per portare gli astronauti alla Stazione Spaziale Internazionale.

Sebbene questo progetto sia certamente importante per gli obiettivi a lungo termine di Elon Musk di riuscire a viaggiare su Marte, l’amministratore delegato ha ribadito che le priorità dell’azienda sono le sue missioni per la Nasa e i lanci per la sicurezza nazionale. Il primo volo con equipaggio per la stazione spaziale è previsto per il 2019 ed è la “massima priorità” dell’azienda secondo Musk, per il quale la società utilizza meno del 5% delle sue risorse per il progetto BFR. “Questa è ancora una piccola parte delle risorse di SpaceX”, ha affermato.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!