Seguici su
Life 7 gennaio, 2019 @ 1:46

Boom Supersonic, l’erede del Concorde è sempre più vicino

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
Forbes Italia è l'edizione italiana del magazine più famoso al mondo su classifiche, cultura economica, leadership imprenditoriale, innovazione e lifestyle. chiudi
Progetto dell’aereo supersonico Overture. (Boomsupersonic.com)

Boom Supersonic ha raccolto 100 milioni di dollari da una serie di investitori della Silicon Valley con l’obiettivo di costruire un aereo di linea supersonico. Si tratta di una quantità di denaro considerevole, ma non ancora sufficiente per portare a compimento un progetto tanto ambizioso.

In totale, i soldi raccolti finora da Boom ammontano a 141 milioni di dollari. Il round di investimento è stato guidato da Emerson Collective di Laurene Powell Jobs e include soggetti come Y Combinator Continuity Fund, Caffeinated Capital e SV Angel, oltre a fondatori anonimi e sostenitori della prima ora di Google, Airbnb, Stripe e Dropbox.

La società è una delle tre appena nate che stanno cercando di sviluppare il volo supersonico. Le altre due, Aerion e Spike, stanno sviluppando jet per la clientela business, mentre Boom pensa più in grande: un aereo di linea trimotore da 55 posti.

Progetto dell’aereo supersonic Overture. (Boomsupersonic.com)

Boom ha chiamato l’aereo Overture (parola francese che sta per “Apertura”, ndr) perché il fondatore e ceo dell’azienda, Blake Scholl, crede sarà solo il primo di una serie di aerei che saranno progressivamente più accessibili, grandi e veloci. “L’obiettivo”, ha detto a Scholl a Forbes.com, “è quella di rendere il viaggio supersonico mainstream”. E ancora: “Vogliamo costruire un aereo che cambierà la vita a quante più persone possibile”, in un futuro nel quale ogni volo oltre le 1.000 miglia sarà supersonico.

Le stime di Scholl, riporta ancora Forbes.com, prevedono che circa 65 milioni di passeggeri all’anno viaggeranno in business class su rotte transoceaniche entro la metà del 2020. Che significherebbe un mercato da 1.000 a 2.000 jet Overture nel decennio successivo alla data di lancio prevista nel 2023, a un prezzo di listino di circa 200 milioni di dollari per ciascun velivolo. Ma se i nuovi aeromobili supersonici convinceranno le autorità negli Stati Uniti e in altri Paesi a porre fine alle restrizioni sui voli, Scholl ritiene che il mercato potrebbe essere anche due o tre volte più grande.

Rendering dell’interno dell’aereo supersonico Overture (Boomsupersonic.com)

Non resta che aspettare fine 2019, quando Boom svilupperà un modello in scala di jet per testare il volo. Il modello non dirà nulla sul consumo di carburante dato che userà i vecchi motori GE J85-15 (che non sono previsti per il progetto reale), ma secondo Boom avrà l’obiettivo di testare le dinamiche di volo e altri aspetti del design.

Intanto, un colosso come Virgin Atlantic di Richard Branson avrebbe opzionato 10 aerei e la Spaceship Company, una sussidiaria Virgin Galactic, sta lavorando con Boom proprio alla realizzazione dell’aereo.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Leggi anche: Da un capo all’altro del mondo senza scali viaggiando in una suite