Seguici su
BFC - 100% Business News
Life 14 gennaio, 2019 @ 1:09

La casa più costosa degli Stati Uniti vale 245 milioni di dollari

di Roberta Maddalena

Staff writer, Forbes.it

Scrivo di moda e tutto ciò che le gravita attorno.Leggi di più dell'autore
Nata in Sicilia, si trasferisce a Milano per studiare giurisprudenza ma soprattutto per inseguire la sua più grande passione: la scrittura. In precedenza ha collaborato con il quotidiano di Class editori MFFashion occupandosi di moda e finanza. Appassionata di romanzi gialli, musica jazz e cinema. chiudi
(christiesrealestate.com)

Circa 10,39 acri all’875 di Nimes Road nel cuore di Bel Air, a Los Angeles. I suoi fiori all’occhiello sono una cantina con 12mila bottiglie, una sala da ballo e un garage sotterraneo con spazio sufficiente per 40 macchine. La casa più costosa degli Stati Uniti si trova in California e apparteneva al miliardario defunto Jerrold Perenchio (ex presidente e ceo della Univision, rete televisiva statunitense in lingua spagnola), apparso nel 2017 nella classifica Forbes Billionaires alla posizione 717. Troppo bella per rimanere nascosta: e così dopo un periodo di private listing, la tenuta è entrata nel servizio di quotazione multipla con un prezzo iniziale di 245 milioni di dollari. Persino il suo nome, “Chartwell”, è curioso e ricorda la dimora di campagna di Winston Churchill nel Kent, South East England. La casa, in stile neoclassico francese, cui sono stati aggiunti negli anni diversi lotti inclusi terreni adiacenti di Ronald e Nancy Reagan, è stata progettata negli anni ’30 dall’architetto Sumner Spaulding (forse qualcuno ricorderà la facciata esterna con pietra calcarea apparsa nella sitcom americana The Beverly Hillbillies).

Gli interni, invece, sono stati rinnovati alla fine degli anni ’80 da Henri Samuel, uno dei più importanti designer del XX secolo (tra i suoi clienti anche Valentino). Con vista panoramica verso l’Oceano Pacifico, Chartwell include una guest house progettata da Wallace Neff con 5 camere da letto, una spaziosa piscina, un campo da tennis e meravigliosi giardini à la française, con tanto di alte siepi, sculture e un edificio simile a una pagoda cinese, che potrebbero quasi competere con quelli di Versailles (per il momento non sono state pubblicate immagini interne). La proprietà è rappresentata attraverso tre intermediazioni separate: Hilton & Hyland, Berkshire Hathaway HomeServices California Properties e Coldwell Banker Global Luxury.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Leggi anche: Plum Guide, l’Airbnb dei soggiorni di lusso e dai prezzi democratici