Seguici su
Cultura 17 gennaio, 2019 @ 11:17

L’università di Harvard rilancia i suoi corsi online, aperti a tutti

di Roberta Maddalena

Staff writer, Forbes.it

Scrivo di moda e tutto ciò che le gravita attorno.Leggi di più dell'autore
Nata in Sicilia, si trasferisce a Milano per studiare giurisprudenza ma soprattutto per inseguire la sua più grande passione: la scrittura. In precedenza ha collaborato con il quotidiano di Class editori MFFashion occupandosi di moda e finanza. Appassionata di romanzi gialli, musica jazz e cinema. chiudi
Alcuni studenti di Harvard (harvard.edu)

I corsi online non sono certo una novità per il mondo della formazione. Lo è semmai il crescente successo che le lezioni sul web hanno riscontrato di recente tra gli studenti di tutto il mondo. Come conferma uno studio di City Square Associates, team di ricerca marketing e consulenza strategica che, analizzando le abitudini di circa 1.000 studenti della Harvard Business School, ha evidenziato come i benefici sulla carriera delle lezioni online superino per certi aspetti quelli dei programmi convenzionali.

Proprio Harvard, che nei cinque anni successivi al lancio della sua prima offerta online ha coinvolto circa 40.000 studenti e ha ampliato il catalogo dei suoi corsi con una dozzina di opzioni che vanno dai 950 ai 4.500 dollari, ha deciso in questi giorni di dare nuova linfa alla piattaforma HBX lanciata nel 2014, ribattezzandola Harvard Business School Online. Dove per iscriversi è sufficiente registrarsi e scegliere tra una delle date di inizio disponibili. Si può scegliere tra un totale di 11 corsi tra cui Business Analytics, Management, Strategia aziendale sostenibile o negoziazione.

Leggi anche: Le 4 risorse online usate da Bill Gates per imparare cose nuove

I corsi online però funzionano? Permettono di centrare i propri obiettivi formativi e professionali? Il 96% degli studenti intervistati da City Square ha attribuito al corso svolto online un miglioramento personale, il 90% ha affermato di aver aumentato la propria conoscenza della terminologia aziendale e infine il 93% dice di essere riuscito a rendere più appetibile il proprio curriculum. La prestigiosa (e ora anche più democratica) università statunitense non è l’unica ad aver avviato corsi online: Yale, Brown, Columbia e Cornell University sono solo alcuni degli istituti pionieri dell’e-learning. E non è da meno l’Italia con il Politecnico di Milano, che offre master in scienze da 4-6 ore a settimana, la Federico II di Napoli che propone corsi di robotica e fisica, la Luiss e La Sapienza di Roma.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!