Seguici su
Business 15 maggio, 2019 @ 4:00

Amazon trasforma i dipendenti in imprenditori?

di Simona Politini

Staff

Leggi di più dell'autore
chiudi

immagine amazon pop-up store

 

Tre mesi di stipendio più 10.000 dollari, è quanto Amazon sta offrendo ai suoi dipendenti per dimettersi.

Perché Amazon offre incentivi ai dipendenti per abbandonare il proprio lavoro

Come noto, il colosso dell’e-commerce ha davanti a sé una dura sfida: consegnare i prodotti in un giorno a tutti gli abbonati Amazon Prime, ed è proprio in virtù di questo obiettivo (ma non solo) che ha deciso di fare questa proposta ai propri dipendenti. L’idea però non è quella di abbandonarli come un pacco per strada, ma di incentivarli a sviluppare la propria azienda di consegna dei pacchi senza preoccuparsi di un’interruzione dello stipendio (per tre mesi) e con un budget iniziale sul quale potere contare per avviare l’impresa (10.000 dollari).

Coloro che desiderano partecipare al programma di consegna potranno usufruire di diversi benefit, come spiega l’azienda stessa, ovvero potranno noleggiare furgoni blu con il logo del sorriso Amazon apposto sul lato e approfittare di altri sconti tra cui carburante, assicurazione, uniformi e altro ancora. L’offerta è aperta a dipendenti Amazon a tempo parziale e a tempo pieno.

Amazon cerca di creare un servizio di consegna indipendente

“Dal lancio del programma Delivery Service Partner nel giugno 2018, Amazon ha consentito la creazione di oltre 200 nuove piccole imprese che hanno assunto migliaia di driver locali per offrire pacchetti ai clienti di Amazon”, ha dichiarato Amazon. “Quest’anno, la società prevede di aggiungere centinaia di nuove attività, a cominciare dai dipendenti diventati imprenditori.”

Questa mossa,dunque, riflette anche l’altra volontà di Amazon: organizzare un servizio di consegna indipendente per gestire i pacchetti che ora vanno a società come FedEx, Ups e al servizio postale.