Seguici su
Cultura 5 Luglio, 2019 @ 1:00

In viaggio per Le Vie dei Medici alla scoperta della Toscana

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
chiudi
Le Vie dei Medici: Fortezza medicea a Volterra
La Fortezza Medicea di Volterra

In Toscana il marketing del territorio passa per Le Vie dei Medici. Se la città di Firenze e tutta la splendida regione che l’incornicia sono universalmente riconosciute come la culla dell’Umanesimo lo si deve ad una famiglia che ha riempito interi capitoli dei libri di storia, di arte e cultura: i Medici. Protagonisti dell’età del Rinascimento, i Medici hanno modificato il volto della Toscana: non solo ville, chiese e opere d’arte, ma anche opere idrauliche, bonifiche di zone paludose, trasformazione delle aree agricole, attività estrattive e minerarie, una cambiamento all’insegna della modernità che ha coinvolto tutto il territorio.

Oggi, attraverso il progetto Le Vie dei Medici, è possibile scoprire questo immenso patrimonio ripercorrendo 10 itinerari tematici, tra questi: Le Ville Medicee e gli intrighi di corte; Le formidabili difese del Granducato; Alla scoperta di Miniere e Ferriere.

Le Vie dei Medici celebra il V Centenario della nascita di Cosimo I de’ Medici

Le Vie dei Medici coniuga molteplici attività: dal progetto didattico (segnalato Best Practice Unesco 2015) agli scambi culturali tra le scuole, dai corsi di formazione alla creazione di eventi, convegni e pubblicazioni per la valorizzazione del network territoriale.  Partendo “dal basso”, da scambi culturali fra scuole, il progetto ha coinvolto sempre più istituzioni e associazioni, in particolare Italia Nostra, nonché Anci e Unpli Toscana, Feisct, Toscana Promozione Turistica-Progetto Editoriale Le Vie dei Medici.

Le Vie dei Medici è particolarmente significativo nel 2019, V Centenario della nascita di Cosimo I de’ Medici (1519-1574), Primo Granduca di Toscana. Un vasto programma di eventi, a scala regionale, coinvolge molte Sezioni di Italia Nostra, Comuni e Proloco che hanno aderito al progetto. L’evento centrale si terrà il 6 luglio presso la Villa Medicea di Cerreto Guidi (FI) “Risultati e Sviluppi nazionali e internazionali del network mediceo”. Sono ancora tanti però gli appuntamenti da non perdere sino alla fine dell’anno proposti all’interno del calendario Le Vie dei Medici per celebrare questa ricorrenza: convegni,  visite guidate, mostre, conferenze.

Come riporta il comunicato, si potrebbe definire Le Vie dei Medici come un moderno “corridoio vasariano” che connette beni-centri-territori medicei a scala regionale e in prospettiva nazionale-internazionale:  oltre a evidenziare il valore storico-artistico-documentario dei singoli beni-centri-territori crea un valore aggiunto che scaturisce dalle relazioni fra gli stessi, tanto più rilevante in quanto si tratta di un valore condiviso dalla popolazione e dalle istituzioni e associazioni operanti sul territorio (garanzia per un uso efficiente delle risorse culturali e per uno sviluppo sostenibile). E’ una visione del patrimonio culturale non come museo diffuso, sommatoria di tanti singoli beni, ma come  organismo vivente costituito dai beni e dalle relazioni fra i beni che si incrementano in un processo creativo-dinamico (circolo virtuoso fra progresso delle conoscenze-relazioni).

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!