Seguici su
Business 25 Ottobre, 2019 @ 4:58

Ecco le scaleup italiane che piacciono agli investitori internazionali

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
chiudi

Le scaleup italiane che piacciono agli investitori

I fondi internazionali puntano sulle società tech italiane. A confermarlo sono i numeri di ScaleIT, la piattaforma sviluppata da ScaleIT Capital, società di consulenza specializzata nel supportare il ridimensionamento e l’internazionalizzazione dei migliori scaleup provenienti dall’Italia e dal sud-est Europa: i primi 9 mesi del 2019 la piattaforma ha chiuso con una crescita del 52% in termini di volumi complessivi di investimento sull’anno precedente, toccando quota 608M in aumento rispetto ai 398M raggiunti nello stesso periodo del 2018.

In poco più di tre anni, grazie anche al contributo di ScaleIT, sono stati raccolti oltre 250 milioni di dollari per finanziare le scaleup italiane e del Sudest Europa selezionate fra quelle maggiormente innovative, con requisiti di performance verificati, modelli di business validi, team solidi e potenzialità di crescita interessanti. Numeri questi che sono stati al centro di ScaleIT 2019, l’evento-piattaforma appena conclusosi a Milano nato per favorire l’incontro tra le migliori realtà imprenditoriali e gli investitori.

L’edizione 2019 di ScaleIT conferma la capacità di questa piattaforma-evento di fare sistema, con più di 30 fondi internazionali registrati giunti appositamente a Milano per incontrare one-to-one le quattordici aziende innovative (di cui 12 italiane e 2 dell’Europa sudorientale) selezionate dall’advisory board di ScaleIT guidato dal suo fondatore Lorenzo Franchini. Tra questi primari fondi di VC come Accel, Acton, Ardian, Atomico, BlackFin, Brega, Digital+, Eight Roads, ETF Partners, Global Founders Capital, HV Ventures, Hummingbird Ventures, Idinvest, Omnes, Prime Ventures, Project A, molti dei quali hanno già aderito alle edizioni passate.

Le scaleup italiane selezionate da ScaleIT 2019

Appquality, Artemest, Coverholder, Homepal, Invrsion, Inxpect, Cesarine, Manet, Mediately, Sailogy, Soul-K, Travel Appeal, Vivense e Wonderflow sono le scaleup che, grazie all’evento ScaleIT 2019, hanno avuto la possibilità di incontrare gli investitori internazionali. Conosciamone meglio alcune tra queste realtà nate nel nostro Paese.

Soul-K

Soul-K è la prima B2B Food As A Service company al mondo. In Soul-K il cliente è alla base di tutto ciò che facciamo. I nostri prodotti sono disegnati per migliorare e arricchire la vita lavorativa di chi li utilizza quotidianamente. Grazie alla profonda connessione di prodotti, tecnologia e servizi aiutiamo i professionisti della ristorazione a fare cose straordinarie ogni giorno: reagendo più velocemente alle necessità, migliorando lo standard qualitativo e incrementando i margini operativi. Riducendo il tempo normalmente destinato ai processi produttivi permettiamo ai nostri clienti di concentrarsi sulla cosa più importante del loro lavoro, l’esperienza che vivrà il consumatore finale.

Coverholder

Coverholder offre una soluzione completa e pratica per aumentare la produttività di intermediari assicurativi che in maniera totalmente digitale posso gestire il portafoglio clienti, eseguire l’assunzione del rischio, personalizzare le garanzie ed emettere le polizze in tempo reale, per i loro assicurati. Attraverso Coverholder inoltre le compagnie di assicurazione possono digitalizzare i propri prodotti in tempi rapidi ed offrirli anche a target più ampi. Il sistema integrato di algoritmi di Coverholder riduce drasticamente le tempistiche relative al ciclo di quotazione ed emissione della polizza che passa da svariate settimane a poche minuti, eliminando lo scambio manuale di dati e, soprattutto, migliorando il volume e la qualità delle informazioni sul rischio.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!