Venture capital, la prima puntata del convegno organizzato da Vertis Sgr a Napoli

Vertis
Il team di Vertis presente al convegno: da sinistra, Giacomo Gaeta, Misal Memeo, Fabiana Martone, Camilla Rocca, Salvatore Panico, Giacomo Giurazza, Amedeo Giurazza, Giulio Valiante, Renato Vannucci e Alessandro Pontari
Share

Due giorni di dibattito sul Venture Capital, sulle possibilità offerte da questo tipo di finanziamento e sulla sua capacità di accelerare il processo di innovazione del nostro Paese. Il convegno organizzato da Vertis Sgr al Grand Hotel Vesuvio di Napoli, nasce con il desiderio di affrontare queste tematiche. Tra il punto di vista degli investitori istituzionali e quello dei fondatori e amministratori delegati di alcune scaleup ad alto potenziale di crescita.

“Le imprese innovative su cui investire ci sono, è importante trovare gli investitori che credono nel venture capital e che sono disposti ad accettare il suo livello di rischio che, per gli investimenti nelle scaleup, è assolutamente analogo a quello del private equity” afferma Amedeo Giurazza, amministratore delegato di Vertis Sgr che insieme a Rocco Corigliano, presidente, ha aperto le danze. “È importante che in Italia si muovano compagnie di assicurazione e fondi pensione: un convegno come questo è importante per fare il punto della situazione e per fare network tra gli attori di questo ecosistema”. E a giudicare dall’affluenza alla sala congressi del Grand Hotel, il risultato è stato ottenuto.

La prima giornata del convegno: tutti i relatori

La prima giornata è proseguita con una tavola rotonda sull’importanza di investire nell’economia reale, alla quale hanno partecipato Sergio Carfizzi, direttore generale Fondo Pensione Nazionale Bcc/Cra, Anna Gervasoni, direttore generale Aifi, Giovanni Maggi, presidente Assofondipensione, Davide Squarzoni, amministratore delegato Prometeia Advisor Sim, e Gabriele Todesca, head equity partnership Fondo Europeo per gli Investimenti.

A seguire la presentazione di due scaleup. La prima è Credimi, raccontata dall’amministratore delegato Ignazio Rocco di Torrepadula: un’azienda milanese del settore Fintech che ha sviluppato e lanciato sul mercato un prodotto digitale dedicato al finanziamento a breve termine dei crediti commerciali delle pmi. La seconda è Fitprime, presentata da Matteo Musa, amministratore delegato. Si tratta di un’azienda romana di Fitness & Wellness che ha sviluppato una piattaforma in grado di dare a tutti gli appassionati di attività sportive la possibilità di selezione e frequentare le palestre e i centri con i servizi che più si adeguano alle proprie esigenze.

Poi l’intervista di Amedeo Giurazza a Giuseppe Castagna, amministratore delegato di Banco Bpm, avvenuta in remoto. E per finire un’ultima tavola rotonda sul venture capital all’interno dell’asset allocation degli investitori. I partecipanti Enrico Cibati, responsabile investimenti Cassa Forense, Carla Patrizia Ferrari, cfo Fondazione Compagnia di San Paolo, e Cornelio Meneghetti, responsabile investimenti Fondazione Enpaia.

Ecco alcune voci dei protagonisti della prima giornata.

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.