Seguici su
Strategia 5 Novembre, 2019 @ 4:20

Self-leadership, un corso per intraprendere la strada del successo

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
chiudi
Essere leader
(GettyImages)

Per guidare grandi progetti c’è bisogno di grandi leader. Titoli di studio, esperienze professionali e livello di conoscenza delle lingue sono le competenze messe sotto lente dai reclutatori quando l’azienda valuta l’inserimento di un nuovo leader, ma non solo. Per essere un buon leader, infatti, prima bisogna essere in grado di saper gestire se stessi sviluppando una efficace self-leadership. L’autogestione richiede conoscenza di sé, autodisciplina, motivazione, empatia e abilità nel relazionarsi: competenze razionali e emozionali che posso essere ricomprese in quell’aspetto dell’intelligenza che viene definito intelligenza emotiva. Queste competenze non sono innate, ma possono essere sviluppate per migliorare la qualità della vita e il livello delle performance.

Self-leadership e felicità al lavoro, il corso di formazione manageriale BlueAcademy e DVP

BlueAcademy e DVP – Della Volpe & Partners presentano l’evento tenuto dal più importante docente italiano sul tema “Self-leadership e felicità al lavoro”: Sandro Formica.

Per Sandro Formica, ordinario del master “Manager di te stesso, manager degli altri” presso la Florida International University di Miami e insegnante alla SDA e al Master dell’Università Commerciale Luigi Bocconi, partendo dall’auto-consapevolezza è possibile allineare il proprio percorso individuale agli obiettivi e alla missione dell’organizzazione generando un’economia della felicità.

Il suo modello di cambiamento, nato e testato sul campo come strumento di strategia aziendale, si è evoluto nel corso di due decenni per integrare competenze e talenti all’interno di un’organizzazione consapevole gestita da dirigenti in grado di conoscere se stessi e riconoscersi negli altri.

Il corso di formazione si terrà mercoledì 27 novembre 2019, dalle 09:30 alle 13:00, al Palazzo delle Stelline in Corso Magenta 61, e, solo per i primi 20 iscritti il biglietto avrà il costo di 149.00 anziché 199.00 euro.

Come diventare leader: ecco perché frequentare il corso di formazione Self-leadership e felicità al lavoro

Sono 9 i motivi per frequentare il corso di formazione manageriale Self-leadership e felicità al lavoro, eccoli in sintesi:

  1. La conoscenza e padronanza dei propri bisogni e di quelli degli altri risulta in un miglioramento della soddisfazione al lavoro e dell’efficienza nel teamwork.
  2. L’approfondimento dei valori e il loro allineamento alle azioni di tutti coloro che lavorano in azienda aumentano la capacità decisionale, e supportano la leadership.
  3. Quando le competenze vengono sviluppate a supporto dei talenti la percezione del lavoro cambia gradualmente per trasformarsi in un’opportunità di crescita e sviluppo.
  4. Il 70% delle convinzioni che abbiamo sono negative. Il lavoro di trasformazione di queste convinzioni in convinzioni positive accresce il successo individuale e quello organizzativo.
  5. L’intelligenza emotiva (IE) è direttamente proporzionale alla redditività. Quando l’IE sale, i ricavi aumentano.
  6. La comunicazione empatica aumenta drasticamente la risoluzione dei conflitti in azienda e accresce il livello di collaborazione e benessere.
  7. Quando il proposito di vita dei singoli è allineato a quello dell’azienda tutte le metriche che misurano la performance aziendale puntano in alto.
  8. Esercitare consapevolmente le nostre capacità a immaginare, aumenta la creatività e l’innovazione aziendale.
  9. Il piano di vita aumenta il valore aziendale creando i presupposti per sviluppare sinergie tra la progettualità del collaboratore e la strategia dell’organizzazione.

Per maggiori informazioni e per iscriversi al corso clicca qui 

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!