Seguici su
Tecnologia 14 Novembre, 2019 @ 12:03

Com’è fatto il nuovo Macbook da 7.000 euro

di Jader Liberatore

Contributor

Content writer e consulente, mi occupo di digital marketing e tech.Leggi di più dell'autore
chiudi
Macbook pro 16 pollici
Courtesy (Apple.com)

Dopo lunghi mesi di attesa e previsioni che hanno fatto incuriosire i fan di tutto il mondo, senza alcun evento di presentazione, Apple ha ufficialmente rilasciato i nuovi Macbook Pro con display Retina da 16” pollici: una nuova soluzione progettata appositamente per la categoria dei professionisti i quali, se vorranno possedere un sistema trasportabile ad alte prestazioni, dovranno necessariamente sostenere una spesa non indifferente.

Infatti, sebbene il prezzo di partenza del nuovo modello sia allineato con le altre proposte presenti nella gamma dei computer Pro della mela, la versione più prestante tocca i 7.239 euro.

Dotato di un design rinnovato che vede montare uno schermo brillante con diagonale da 16” pollici all’interno di un case pesante solo 2kg, il nuovo Macbook Pro manda in pensione il modello da 15” pollici finora considerato il top di gamma dei notebook di Cupertino, affiancandosi alla versione più piccola da 13” pollici.

Un Macbook da 7.000 euro
Il prezzo del nuovo Macbook nella sua configurazione più prestante

La configurazione più completa del nuovo gioiellino consente di archiviare fino a 8TB di dati all’interno dell’unità SSD e sostenere processi anche molto pesanti grazie ai 64GB di RAM e il processore Intel Core i9 a 8-core accompagnato dal chip grafico Radeon Pro 5500M con 8GB di memoria dedicata: un’immensa quantità di risorse per chi, con il computer, ci lavora.

Ma non saranno solo i processi ad essere più fluidi poiché anche l’usabilità del dispositivo è stata ottimizzata grazie all’implementazione della Magic Keyboard dotata di meccanismo a forbice – anziché a farfalla – che, oltre a ridurre la rumorosità causata dalla digitazione dei tasti permetterà di rendere la tastiera più precisa e durevole nel tempo, e alla batteria più capiente in grado di sostenere fino a 11 ore di attività in navigazione web tramite wireless.

Sebbene l’investimento per il modello più performante possa risultare eccessivo – il prezzo di partenza è pari a 2799 euro -, il Macbook Pro da 16” pollici è una macchina indicata per coloro che necessitano continuamente di risorse hardware utili per velocizzare i flussi di lavoro – come video editor, grafici, produttori musicali o sviluppatori – e non ai tradizionali consumatori.

Tuttavia, le anticipazioni sulla scena futura di Apple sembrerebbero essere piuttosto promettenti. Infatti, oltre al rilascio dei Mac Pro e Pro Display XDR in programma a dicembre, si prevede l’implementazione di una nuova camera 3D negli iPhone e iPad di prossima generazione, l’annuncio di un tracker per oggetti e dell’iPhone SE 2 proposto come soluzione economica nella gamma degli iPhone. Ovviamente, nulla di ufficiale, infatti, solo eventuali comunicati o keynote aziendali potranno far luce su queste previsioni.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!