Wall Street,
Investments

Continua il rally di Apple e Microsoft. L’S&P 500 raggiunge un altro livello record

Questo articolo è apparso su Forbes.com

Le più grandi aziende al mondo, Apple e Microsoft, hanno spinto l’indice azionario americano S&P500 verso un altro massimo storico. Intanto il sentiment rialzista di Wall Street sulle prospettive di guadagno dettate dal rally dell’intelligenza artificiale delle big tech si sta estendendo anche guardando all’estate.

LEGGI ANCHE: “Apple continuerà il suo rally in Borsa? Ecco cosa pensano gli analisti”

Fatti principali

  • L’indice S&P500 è balzato dello 0,8% al massimo storico di 5.473,30, estendendo il rimbalzo da inizio anno al 15%.
  • Il rally, arrivato in una settimana abbastanza tranquilla dal punto di vista degli appuntamenti economici (peraltro abbreviata dalla chiusura di mercoledì per festa), è stato spinto dall’ottimismo che circonda i grandi titoli tech, che continuano a cavalcare l’entusiasmo degli investitori per le prospettive dell’intelligenza artificiale.
  • Le due più grandi società al mondo per capitalizzazione di mercato, Apple (le cui azioni lunedì sono aumentate del 2%) e Microsoft (+1,3%) hanno raggiunto valori record, estendendo le rispettive valutazioni di mercato a circa 3,3 mila miliardi di dollari, superando facilmente lo 0,7% della media dell’indice S&P.
  • È la sesta volta dal 5 giugno che l’S&P500 fa registrare un nuovo record, indicativo della continua tendenza rialzista che circonda il mercato.
  • Sono diversi i titoli famosi che hanno fatto registrare dei rally nella seduta di lunedì. Stiamo parlando di Tesla, le cui azioni sono aumentate del 5% al ​​massimo di sette settimane, e lo sviluppatore di chip per semiconduttori Broadcom, le cui azioni sono aumentate del 5% a un nuovo record ed è a meno del 3% dal superare Berkshire Hathaway e diventare la settima azienda di maggior valore degli Stati Uniti.

LEGGI ANCHE: “Apple supera Microsoft: è di nuovo l’azienda quotata che vale di più al mondo”

Fatto sorprendente

Apple e Microsoft valgono 95 volte di più rispetto al valore medio di mercato delle società quotate all’interno S&P, pari a circa 35 miliardi di dollari. Le aziende, insieme a Nvidia (che ha una valorizzazione da 3,2 mila miliardi di dollari), rappresentano circa un quinto della capitalizzazione di mercato totale dell’S&P500, aspetto che fa riflettere sulla salute generale dell’indice a causa della sua leadership molto ristretta.

Background

Dopo essere rimaste indietro per gran parte dell’anno rispetto a quelle delle sue concorrenti, le azioni Apple hanno registrato un forte rialzo nell’ultima settimana, guadagnando il 12% dall’annuncio di lunedì scorso sull’integrazione dell’intelligenza artificiale generativa negli iPhone. Solamente nell’ultima settimana, Apple ha aggiunto la cifra record di 350 miliardi di dollari alla sua capitalizzazione di mercato, anche se gli analisti devono ancora mostrare fiducia sull’ipotesi che l’azienda possa ancora far registrare ulteriori guadagni e veder crescere i propri ricavi.

In un contesto in cui i tassi di interesse sono elevati e gli utili crescono a ritmi lenti, il rally azionario di quest’anno ha colto di sorpresa la maggior parte di Wall Street. Il target price medio dell’S&P di fine anno degli analisti, inferiore a 4.600 alla fine dello scorso anno, è circa il 20% inferiore al livello di lunedì e aziende come Goldman Sachs vedono una situazione ancora favorevole per il mercato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it CLICCANDO QUI .

Forbes.it è anche su WhatsApp: puoi iscriverti al canale CLICCANDO QUI .