Seguici su
Investimenti 31 Dicembre, 2019 @ 12:00

Quali sono state (e quanto sono salite) le migliori azioni italiane del decennio

di Massimiliano Carrà

Staff

Leggi di più dell'autore
chiudi

Borsa Italiana: le migliori azioni italiane nel decennio 2009-2019

Il 2019 sta per volgere al termine e con esso non si conclude solamente un anno, ma un decennio. Proprio per questo con l’avvicinarsi del 2020 abbiamo deciso di tirare le fila di questi 10 anni e stilare la classifica dei 10 migliori titoli azionari del decennio 2009-2019 all’interno del principale listino della Borsa Italiana, il FTSE Mib.

Dai dati analizzati, che comprendono unicamente quelli delle aziende presenti nel FTSE Mib almeno dal 2009, tralasciando le società che hanno fatto il loro ingresso sul listino successivamente, e senza considerare gli utili distribuiti (e il loro reinvestimento), emergono una serie di sorprese.

Campari è il miglior titolo azionario di Piazza Affari

Entrando nel merito della classifica, il titolo che si aggiudica lo scettro di Piazza Affari è Campari. Fondata nel 1860 a Novara e quotata sul FTSE Mib dal 2001, l’azienda di Sesto San Giovanni nel decennio 2009-2019 è andata incontro a una performance cumulata positiva del 346,70%. Infatti, se alla chiusura della seduta del 30 dicembre 2009 le azioni venivano scambiate a 1,82 euro per azione, ad oggi si attestano a 8,13 euro per azione.

Dietro a Campari, e quindi al secondo posto di questa speciale classifica, si piazza Buzzi Unicem. L’azienda di Casale Monferrato guidata dal presidente Enrico Buzzi e dagli amministratori delegati Pietro e Michele Buzzi dal 2009 al 2019 è andata incontrato a una performance positiva del 96,99%. Infatti, se alla chiusura della seduta del 30 dicembre 2009 le azioni del titolo Buzzi Unicem si attestavano a 11,28 euro per azione, adesso vengono scambiate a 22,21 euro per azione.

Chiude il podio della classifica dei 10 migliori titoli azionari del FTSE Mib di Borsa Italiana nel decennio 2009-2019 Terna. Nata il 31 maggio 1999, l’azienda che opera nel settore dell’energia elettrica (di cui Cassa Depositi e Prestiti è l’azionista di maggioranza), ha visto crescere il proprio titolo in 10 anni del 91,60%. Infatti, se alla chiusura delle contrattazioni del 30 dicembre 2009 le azioni venivano scambiate a 3,00 euro per azione, adesso vengono scambiate a 5,75 euro per azione.


La classifica completa dei top 10 titoli azionari del FTSE MIB di Borsa Italiana

1) Campari: +346,70%
2) Buzzi Unicem: +96,99%
3) Terna: +91,60%
4) Prysmian: +82,68%
5) Enel: +71,22%
6) Atlantia: +36,35%
7) Snam: +29,04%
8) Mediobanca: +24,03%
9) Generali: +2,72%
10) Leonardo: -4,96%

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!