Seguici su
Business 15 Gennaio, 2020 @ 2:11

Gli imprenditori italiani a New York fanno squadra giocando a basket

di Matteo Rigamonti

Staff

Leggi di più dell'autore
chiudi
Simone Barazzotto (al centro) tra Ottavio Missoni (s) e Antonello Riva (d)

Il basket come occasione per fare rete oltreoceano e chiave per scoprire quali sono le migliori strategie per comunicare un brand negli Stati Uniti. È questo il senso dell’Italian Brands Basketball League, iniziativa nata da un’intuizione di Simone Barazzotto, titolare e amministratore unico dell’omonimo studio specializzato in comunicazione e creatività (Studio Barazzotto), nonché presidente dell’Asd Basketartisti, che altro non è se non la nazionale di basket degli artisti, che quest’anno compie vent’anni di vita.

L’Italian Brands Basketball League verrà presentata ufficialmente il prossimo 4 febbraio nella sede dell’Italian Trade Commission (Ice) di New York, ma il sito è già online con le prime informazioni sul progetto, che ha come sponsor principale dell’iniziativa i Fratelli Beretta, il gruppo dei salumi da oltre 1.300 dipendenti e 750 milioni di fatturato che contra 22 stabilimenti tra Italia ed estero, Stati Uniti compresi. In pratica si tratta di un vero e proprio campionato di basket giocato nei playground pubblici della Grande Mela con squadre formate da imprenditori italiani che abitano e lavorano in città.

Ibbl Riva
Riva si allena nel playground Vulcano con un gruppo di ragazzi americani

Tra i nomi di chi ha creduto nel progetto ci sono gli imprenditori Paolo Beretta (Salumificio Fratelli Beretta) e Ottavio Missoni (Missoni Spa), Alessandro Schiatti di I Love Italian Food, Letizia Airos e Francesca Di Matteo di Your Italian Hub (che cura la comunicazione), Sebastiano Peluso di Discovery Italy, Alex Carini (Carini Group), Giacomo Buffa (Terre Alte) e i campioni di basket Antonello Riva (ex Nazionale, Cantù e Milano) e Chris McNealy (ex NY Knicks), questi ultimi con il chiaro compito di portare stelle in grado di alzare il livello di esperienza nei roster delle squadre e fare da volano per iniziative di marketing e comunicazione.

Il primo match si giocherà in un palazzetto di assoluto prestigio come il Barclays Center dei Brooklyn Nets, la squadra dell’Nba dove giocano Kyrie Irving e Kevin Durant. Qui il 5 febbraio alle 12:30 locali si affronteranno una selezione della nazionale Basketartisti e l’Ibbl Nyc Dream Team. Da un lato, dunque, allenati dal coach d’eccezione Joe Bastianich, Antonello Riva, il direttore artistico di Virgin Radio Dj Ringo, il giornalista di Sky Sport Stefano Meloccaro, la web influencer Valentina Vignali, gli attori Roberto Ciufoli e Stefano Nosei e il disc jockey di Radio 105 Pippo Palmieri. Dall’altro, insieme agli imprenditori sopra menzionati, anche Ezio Burani (Qny Creative) e Federico Perandin (Il Pastificio), guidati dall’allenatore-giocatore Ottavio Missoni.

Il team dell’Ibbl in giacconi “griffati” Fratelli Beretta a Greenwich, la Beverly Hills della Grande Mela

La regular season della lega Ibbl Nyc proseguirà poi con un match al mese sui playground della città, i tradizionali campetti da basket pubblici nei diversi quartieri di New York, con divise firmate dallo sponsor tecnico Givova e messe a disposizione dagli organizzatori, che si faranno carico, qualora le squadre degli imprenditori non dovessero raggiungere il numero di almeno 5 giocatori, di riservare una panchina di qualità a disposizione di tutti per raggiungere il numero minimo per scendere in campo. A seguire ci sarà sempre una cena come momento di networking e in cui poter scambiare idee e suggerimenti di marketing e comunicazione su come fare per portare con successo il proprio prodotto di punta negli States oppure su come, per chi fosse presente già de tempo, promuovere adeguatamente il Made in Italy in un mercato così diverso da quello italiano.

Tutte le iniziative della Italian Brands Basketball League, fa sapere Barazzotto, verranno inoltre adeguatamente comunicate negli Usa, valorizzando sponsor e scopo dell’iniziativa che, oltre a promuovere relazioni tra imprenditori italiani negli States, organizzerà anche, tra luglio e agosto, un Junior Camp, sponsorizzato sempre dai Fratelli Beretta, per i figli di manager, rappresentanti locali e imprenditori. Senza dimenticare l’impegno per offrire un paio di borse di studio, a partire dal 2021, a giovani italiani che sognano un’esperienza di studio e sport in un college degli Stati Uniti.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!