I camion a idrogeno di Nikola si quotano in Borsa

Nikola ceo Trevor Milton
Courtesy Nikola
Share
Nikola ceo Trevor Milton
Courtesy Nikola

L’azienda produttrice di camion elettrici a idrogeno Nikola si fonde con VectoIQ, specialista della mobilità sostenibile da 3,3 miliardi di dollari, e si quota al Nasdaq.

Fondata dal ceo Trevor Milton in Arizona, Nikola utilizzerà i proventi dell’operazione per finanziare la crescita, riferisce Forbes. Proventi che derivano da un’iniezione di liquidità di VectoIQ e da un collocamento di azioni ordinarie da 525 milioni di dollari per 10 dollari ad azione, una mossa decisa da Fidelity, ValueAct Spring Fund e P. Schoenfeld Asset Management.

La fusione è attesa nel secondo trimestre 2020 non appena sarà approvata dalla Sec, l’organismo di vigilanza della borsa americana. Quando la fusione sarà completata il ticker sui listini di VectoIQ cambierà nome da VTIQ a NKLA. Il titolo intanto è cresciuto dell’11% sul Nasdaq raggiugendo un valore di 11,5 dollari per azione.

“Iniezioni di capitale da parte di investitori blue chip sono un segno di fiducia nel futuro del nostro business”, ha commentato in una conference call Milton che, secondo Forbes, con il suo 40% in Nikola, è il primo miliardario dei camion a idrogeno. Milton, dopo la fusione con VectoIQ dovrebbe detenere il 30% della nuova entità.

A febbraio Nikola ha presentato a Badger, il pickup che sfida il Cybertruck Tesla di Elon Musk. E ad oggi sono circa 14 mila le ordinazioni di camion elettrici per un fatturato potenziale da 10 miliardi di dollari.