Software e soluzioni IT su misura per supportare la creatività italiana – BRAND VOICE

accenture, Technology Vision 2021
(GettyImages)
Share
nuove tecnologie
(GettyImages)

6500 dipendenti, 90 uffici in oltre 60 Paesi e oltre 26 anni di esperienza nel settore dell’Information Technology: questo l’identikit di Comarch, multinazionale IT specializzata nella progettazione, implementazione di software per supportare le aziende a raggiungere i propri obiettivi in tutto il mondo.

Comarch è sbarcata in Italia con l’apertura della sede di Milano nel 2015 e di Roma nel 2019 e con una guida femminile, quella di Kamila Niekraszewicz, proveniente dalla divisione ricerca e sviluppo del gruppo.

Kamila Niekraszewicz, a.d. Comarch Italia

“Forti di un’esperienza internazionale e multisettore, abbiamo sviluppato un portfolio prodotti molto ampio dedicato a esigenze specifiche di settore e di mercato maturate dai nostri clienti”, ci racconta nei suoi uffici milanesi con vista sul moderno quartiere Isola. “Le aree di innovazione su cui lavoriamo in Italia sono diverse: dalla sanità digitale all’ottimizzazione dei processi di Supply Chain Collaboration (EDI e GDSN), dalla personalizzazione della Customer Experience alla digitalizzazione delle attività in ambito finanziario per banche e assicurazioni, dall’automazione dei processi BSS e OSS per le Telecomunicazioni alla gestione automatizzata della forza vendita, ma anche soluzioni hardware per Cybersecurity, Internet of Things, Location Based Services. Guidiamo l’innovazione per fornire alle aziende italiane gli strumenti più adatti per affrontare le sfide di oggi e di domani”.

Ad oggi, Comarch ha realizzato con successo oltre 2’000 progetti in oltre 100 paesi, posizionandosi tra le maggiori aziende IT a livello mondiale. Lo dimostrano, tra gli altri, il recente sviluppo di un sistema di gestione della rete 5G per l’operatore Telco LG U + in Corea, e l’implementazione della prima rete IoT in Giappone, per la società Sumitomo.

“La nostra mission è fornire al mercato italiano prodotti e servizi innovativi e di alta qualità per accrescere la competitività anche a livello internazionale e assicurare uno sviluppo sostenibile del business. Il nostro know-how, le conoscenze intersettoriali e l’investimento continuo in ricerca e sviluppo ci rendono un partner affidabile e flessibile, caratteristiche che risultano essenziali in un settore in così rapida crescita come quello dell’IT”.

La nostra crescita si basa su metodo di ricerca e orientamento all’innovazione. Un’innovazione portata avanti grazie a 1.500 ricercatori suddivisi in 3 centri di ricerca internazionali e ad una spesa in R&S pari al 12% del fatturato, che tre anni fa ha permesso la creazione di un competence center interamente dedicato allo sviluppo di nuovi ambiti di applicazione di intelligenza artificiale. Ricerca e sviluppo che coinvolge anche istituti di ricerca tutti italiani, come il Politecnico di Milano e l’Università di Parma.

“Il mercato italiano è diverso da altri mercati europei”, osserva Kamila Niekraszewicz, “e anche questo si tramuta in una ricchezza a beneficio dei nostri sistemi, dove vengono condensati gli stimoli provenienti dal confronto con diversi mercati e anche diverse ideologie lavorative. Gli imprenditori italiani sono creativi e innovativi e questo ci consente di supportarli al meglio nel percorso di trasformazione digitale delle loro aziende, siano esse grandi imprese, istituti finanziari, strutture sanitarie o operatori telefonici.

Altro ingrediente fondamentale della ricetta del successo di Comarch Italia sono le sue persone: “Sono il nostro miglior fattore competitivo: vogliamo crescere e per farlo investiamo molto su un team internazionale composto da risorse motivate e competenti”.