Seguici su
Walliance
24 Aprile, 2020 @ 2:34

Prime prove di ripartenza per l’immobiliare, grazie al fintech

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
chiudi

A 45 giorni dal lockdown, con il mondo intero in ginocchio e un’Italia che sembra aver incassato i colpi più duri, l’immobiliare mostra un primo segno di ripartenza. E lo fa grazie al crowdfunding.

La notizia arriva da Walliance, la più importante piattaforma digitale di investimenti immobiliare del Paese, che ha portato a buon fine la campagna di investimento “Venezia, M87” sviluppata dal padovano Gruppo Industrie Edili. La campagna era stata lanciata sulla piattaforma Walliance alle ore 11:00 del 23 aprile 2020, ed è stata interamente finanziata in soli 11 minuti.

Seppure il limite massimo di investimento fosse stato fissato a 600mila euro – per un’operazione residenziale la cui durata prevista è di 18 mesi con un rendimento complessivo del 16,67% – gli oltre 180 investitori assieme al Gruppo Industrie Edili hanno iniettato positività al mercato degli investimenti, generando un indotto complessivo di oltre 3,9 milioni di euro.

Un’operazione “che – auspica la società – può simboleggiare per l’intero comparto immobiliare e così per il crowdfunding, come per l’intera economia italiana – che, con capacità di adattamento, coraggio di agire e con la forza di fronteggiare le sfide (anche quelle più ardue ed inaspettate) una ripartenza è possibile ed è già iniziata”.

 

 

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!