Seguici su
Life 19 Maggio, 2020 @ 9:45

La compagnia di assicurazioni di Magic Johnson presterà 100 milioni $ alle piccole imprese Usa

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
chiudi
Magic Johnson
(shutterstock.com)

Articolo di Lisette Voytko per Forbes.com

L’ex star dell’NBA Magic Johnson ha dichiarato al Wall Street Journal che la sua compagnia di assicurazioni sulla vita fornirà finanziamenti per 100 milioni di dollari alle piccole imprese guidate da donne o da persone appartenenti minoranze nell’ambito del Paycheck Protection Program (PPP) della Small Business Administration (un prestito che aiuta le aziende a conservare i posti di lavoro durante la crisi del Coronavirus).

Aspetti chiave

  • I prestiti sono offerti attraverso una partnership tra Johnson EquiTrust Life Insurance Co. e MBE Capital Partners, una finanziaria non bancaria con sede nel New Jersey specializzata nel finanziamento di imprese dove titolari sono donne o minoranze.
  • Johnson ha detto di aver appreso dalle news che le piccole imprese stavano lottando per ottenere prestiti PPP.
  • Ma l’ex squadra di Johnson, i Los Angeles Lakers (ha giocato 13 stagioni per loro, ed è stato anche il loro presidente) è stata, tra le grandi aziende, quella in grado di ottenere i prestiti, notizia che ha ricevuto accese critiche.
  • L’amministratore delegato dell’MBE, Rafael Martinez, aveva ricevuto denunce da parte di clienti che non erano riusciti ad ottenere prestiti dal primo round di finanziamento del PPP; la stampa ha in seguito rivelato che alcuni istituti di credito hanno dato la priorità alle imprese con le quali avevano relazioni esistenti.
  • Martinez ha dichiarato al WSJ che l’impegno di Johnson per 100 milioni di dollari verrà utilizzato per la prima volta per i 5.000 prestiti PPP che la sua azienda ha approvato finora.
  • “Questo significa, se ci pensi, vita o morte per molti imprenditori. Non hanno altro posto dove rivolgersi”, ha detto Johnson al WSJ .

Citazione rilevante

“Sapevamo perché i soldi erano spariti e non potevamo trasferirli alle piccole imprese, in particolare alle piccole minoranze, perché non avevano ottimi rapporti con le banche”, ha detto Johnson al WSJ .

Grandi numeri

Le minoranze sono state colpite in modo sproporzionato dalla pandemia di coronavirus, secondo i dati diffusi da New York, Los Angeles e Chicago. Gli afroamericani a New York City rappresentano il 28% delle morti per coronavirus, ma rappresentano solo il 22% della popolazione. E a Los Angeles, il 17% delle persone che sono morte di coronavirus erano afroamericane, ma il gruppo è il 9% della popolazione. A Chicago, i numeri sono i più netti: il 71% delle morti per virus hanno colpito afroamericani, che rappresentano il 29% della popolazione della città.

Il contesto

La pandemia di coronavirus ha fatto crollare i mercati statunitensi e, con gli Stati che hanno temporaneamente bloccato le attività non essenziali, i proprietari di piccole imprese stanno lottando per sopravvivere. Il programma di prestiti PPP è stato progettato per aiutare le piccole imprese a cavarsela durante questo periodo, e approvato dal Congresso come parte del piano da migliaia di miliardi di incentivi economici. Sono emerse segnalazioni, tuttavia, che grandi aziende come Shake Shake , Chris Steak House di Ruth e Lakers sono state in grado di ottenere decine di milioni di prestiti PPP. Il conseguente contraccolpo le ha convinte – tra l’altro – a restituire i loro prestiti. Il lancio iniziale del programma è stato segnalato come caotico e il finanziamento si è rapidamente esaurito. Altri 310 miliardi di dollari in finanziamenti in PPP sono stati approvati dal Congresso e sono stati resi disponibili il 27 aprile. Tale lancio sarebbe stato analogamente afflitto da problemi di accesso e da sistemi informatici lenti, e sono state sollevate domande sul fatto che i prestiti siano davvero in grado di raggiungere le aziende che ne hanno maggiormente bisogno.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!