Seguici su
Leader 5 Giugno, 2020 @ 9:07

Cristiano Ronaldo è diventato il primo miliardario della storia del calcio

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
chiudi

Articolo di Christina Settimi apparso su Forbes.com

Si aggiunge un altro zero alla rivalità più costosa del calcio.

Cristiano Ronaldo ha guadagnato $ 105 milioni prima delle tasse l’anno scorso, arrivando al numero 4 della Forbes Celebrity 100 del 2020, una posizione sopra il suo principale rivale sportivo, Lionel Messi, e diventando il primo giocatore di calcio nella storia a guadagnare $ 1 miliardo durante tutta la sua carriera da giocatore.

L’attaccante 35enne è solo il terzo atleta a superare questa quota mentre è ancora in attività, seguendo Tiger Woods, che ci è riuscito nel 2009 a seguito del suo accordo di sponsorizzazione a lungo termine con la Nike e Floyd Mayweather, che lo aveva fatto nel 2017 e ha realizzato la maggior parte delle sue entrate dalle vendite pay-per-view per i suoi incontri di boxe.

Ronaldo, il primo a raggiungere tale traguardo in uno sport di squadra, ha guadagnato $ 650 milioni sul campo durante i suoi 17 anni da professionista e dovrebbe raggiungere i 765 milioni di dollar di stipendio in carriera grazie al suo attuale contratto, che si concluderà nel giugno del 2022. Messi, che ha iniziato a giocare a livello senior tre anni dopo Ronaldo, dal 2005 ha guadagnato un totale di 605 milioni di dollari di stipendio. L’unico atleta di squadra ad arrivare vicino (seppur a distanza impressionante) a quei numeri era l’ex degli New York Yankees Alex Rodriguez, che si è ritirato nel 2016 dopo 22 anni nel Major League Baseball dopo aver guadagnato 450 milioni di dollari di stipendio. Neanche la leggenda del calcio David Beckham vi si è avvicinata, concludendo la sua carriera con un guadagno totale di $ 500 milioni, metà dei quali derivanti da sponsorizzazioni fuori dal campo.

“Cristiano Ronaldo è uno dei più grandi giocatori di tutti i tempi, nello sport più popolare del mondo, in un’era in cui il calcio non è mai stato così ricco”, ha dichiarato Nick Harris di Sporting Intelligence, il cui sondaggio “Global Sports Salaries” classifica le squadre di tutto il mondo in base agli stipendi totali.

Gli scontri diretti tra Ronaldo e Messi hanno iniziato a scaldarsi nel 2009 nella Liga spagnola, dove Ronaldo ha giocato per il Real Madrid e Messi per il Barcellona. I loro scontri in campo hanno innescato una battaglia di nove anni per vantarsi del titolo di miglior giocatore, e di quello del più pagato, nello sport, uno scontro che li ha spinti a rinegoziare i contratti in blocco e monopolizzare i riflettori del gioco.

La rivalità è stata tanto divertente quanto redditizia, ed è arrivata proprio mentre i club di tutto il mondo stavano assistendo a un’impennata di partecipazione e un afflusso di denaro dai diritti televisivi. I due erano perfettamente abbinati per la battaglia, dentro e fuori dal campo. Ronaldo ha perfezionato uno spettacolo fatto di potenza e di stile, mentre Messi gioca le partite in tranquillità, ma con un’elevatissima prolificità. Ronaldo impettito dopo ogni goal. Messi un maestro nel ringraziare i suoi compagni di squadra.

Entrambi hanno raggiunto i risultati. Il Barcellona ha vinto sei volte il titolo della Liga e due Champions League con Messi in squadra. Il Real Madrid ha vinto il titolo spagnolo due volte e la Champions League quattro volte con Ronaldo. Durante i loro anni in campionato, ogni giocatore ha conquistato il Pallone d’Oro quattro volte, ed El Clásico, il soprannome degli scontri diretti tra i due club, è stato un evento televisivo da record in tutto il mondo.

Ma quando si tratta di sfruttare le celebrità, non ci sono dubbi. Guidato da Jorge Mendes di Gestifute, uno degli agenti più potenti del mondo, Ronaldo ha accumulato un seguito sempre crescente di fan e consumatori attirati dal suo bell’aspetto da ragazzo poster, dalle sue acconciature di tendenza, dal suo impeccabile senso della moda e, ultimamente, dal suo lato più morbido come uomo di famiglia i cui bambini compaiono nei suoi post sui social media. A gennaio, è diventato la prima persona con 200 milioni di follower su Instagram, parte di un esercito di fan sui social media che ha raggiunto i 427 milioni su Facebook, Instagram e Twitter, cosa che lo rende l’atleta più popolare del pianeta.

Nike lo paga $ 20 milioni all’anno, dopo aver firmato un contratto a vita nel 2016, come prima di lui avevano fatto solo Michael Jordan e LeBron James, legati allo Swoosh per l’eternità. A maggio, il produttore di calzature ha annunciato l’uscita di un’edizione celebrativa dell’anniversario dei 10 anni dalla sua prima Mercurial Superfly e una versione per bambini per celebrare il decimo compleanno di suo figlio, con tanto della sua famosa posizione, firma e logo. Gli spot per Clear, Herbalife e per il produttore farmaceutico Abbott contribuiscono a portare le sue entrate da sponsorizzazioni a $ 45 milioni.

La Ronaldo Inc. ha persino un marchio — CR7, un mix tra le sue iniziali e il suo numero di maglia — parte di un brand di lifestyle che Forbes stima rappresenti un quarto delle sue entrate annuali da sponsorizzazioni, tra cui biancheria intima di marca, che ha debuttato nel 2013, seguita da una linea di scarpe, profumi e abbigliamento in denim. Nel 2015 ha collaborato con Pestana Hotel Group per aprire la sua prima proprietà l’anno successivo nella sua città natale di Funchal, a Madeira, proprio sopra il Museu CR7, un santuario per i suoi trofei e un punto vendita al dettaglio del suo merchandising. Da allora ha aggiunto i club CR7 con Crunch Fitness, pubblicato programmi di allenamento su YouTube e affiancato il suo nome a un corso sul social media influencing offerto dall’università online italiana eCampus.

E la rivalità è tutt’altro che conclusa.

Le entrate di Ronaldo per il 2020 includono uno stipendio di $ 60 milioni, leggermente inferiore rispetto allo scorso anno a causa di una riduzione del 30% dello stipendio che ha accettato a causa della pandemia. Messi, che ha guadagnato $ 104 milioni nell’ultimo anno dopo aver effettuato una riduzione delle retribuzioni per coronavirus è pronto a superare $ 1 miliardo complessivi già il prossimo anno, prima della scadenza del suo attuale contratto con il Barça.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!