Seguici su
Innovazione 24 Giugno, 2020 @ 9:37

Google Cloud e TIM, tutti i dettagli della partnership nel webinar del 30 giugno

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
chiudi

Articolo tratto dal numero di Giugno di Forbes Italia.

Se c’è una cosa che il coronavirus ha reso palese è quanto siano rilevanti e strategiche le reti. Molteplici le possibilità che schiudono infrastrutture come 5G e fibra ottica. Non solo per migliorare il lavoro da remoto, ma soprattutto per innovare processi, per esempio grazie ai servizi cloud e di edge computing. Campo nel quale un Paese moderno non più permettersi di perdere tempo, pena gravi limitazioni delle possibilità di sviluppo e ripresa dell’economia reale. Lo sanno bene Google Cloud e Tim che hanno deciso di fare la loro parte avviando una partnership strategica per l’erogazione di servizi cloud rivolti a imprese (dalle Pmi alla grande industria) e pubblica amministrazione italiane per la creazione di soluzioni innovative, con l’obiettivo di accelerare la trasformazione digitale d’Italia.

Luigi Gubitosi, amministratore delegato di Tim

“Grazie alla partnership con Google, leader mondiale nell’innovazione, Tim conferma il proprio ruolo di riferimento a supporto del processo di innovazione tecnologica in Italia”, aveva commentato all’annuncio dell’alleanza l’amministratore delegato di Tim Luigi Gubitosi.

Proprio il Gruppo guidato da Gubitosi, in occasione del Capital Market Day 2020 dello scorso marzo, aveva confermato che sono previsti investimenti importanti in innovazione sia per la realizzazione di nuovi data center  sia per lo sviluppo di nuove competenze in ambito cloud anche tramite assunzioni e un piano di formazione che coinvolgerà 6mila persone nelle aree commerciale, prevendita e tecnica. Il mercato domestico del cloud computing  atteso infatti in crescita, trainato dalla domanda di servizi di public, hybrid ed edge computing – soluzioni nelle quali Google player tra i più accreditati a livello mondiale – che saranno ulteriormente sostenuti dall’integrazione di nuovi prodotti e applicazioni legate alla tecnologia 5G, a quella dell’internet delle cose e all’intelligenza artificiale.

Primizia della partnership è stata l’alleanza di Tim e Google Cloud con Intesa Sanpaolo per offrire alle imprese soluzioni tecnologiche per far fronte all’emergenza e favorire, oltre al rilancio dell’attività imprenditoriale, l’evoluzione del modo di lavorare e di produrre di ogni giorno. Aspetto strategico per tutti quegli imprenditori che vivono quotidianamente la sfida di garantire la continuità del business. L’offerta, che è coincisa con il debutto sul mercato italiano della “G Suite Tim Edition”,  rivolta in particolare alle Pmi e affianca ai servizi di connettività professionale Tim le soluzioni di smart working Google, compresi Gmail per la posta elettronica e Hangouts Meet per le videoconferenze, oltre al servizio a noleggio di personal computer offerto da Intesa Sanpaolo Forvalue.

Il prossimo 30 giugno Tim e Google Cloud organizzano un webinar per approfondire i dettagli della partnership a cui parteciperanno rappresentanti di spicco di entrambe le realtà per contestualizzare l’accordo all’interno dell’attuale panorama nazionale.

 

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!