Seguici su
Lifestyle 13 Luglio, 2020 @ 12:42

Una copia di Super Mario Bros pagata 114mila dollari. È il videogioco più costoso di sempre

di Massimiliano Carrà

Staff

Leggi di più dell'autore
chiudi
Super Mario Bros
(Shutterstock)

Super Mario Bros riscrive un nuovo record. Grazie alla cifra d’acquisto di 114mila dollari (poco più di 100mila euro) è diventato ufficialmente il videogioco più costoso di sempre. Dopo essersi aggiudicato questo titolo con una cartuccia simile (acquistata per poco più di 100mila dollari nel 2019), come riporta la Cnn, questa copia del gioco prodotto nel 1985 per Nintendo Entertainment System ha riscritto una nuova pagina di storia nel mondo video-ludico.

La conferma è arrivata in primis dalla casa d’aste Heritage Auction di Dallas che si è occupata del lotto: “Oltre ad essere diventato il videogioco più costoso di sempre – dichiara la società – questa copia di Super Mario Bros è senza dubbio quella che ha ottenuto la votazione più alta: 9,4 su 10”. In secundis, la sentenza è stata scritta anche su Twitter dal giornalista Chris Kohler , esperto proprio nel settore video-ludico.

 

Super Mario Bros: perché è diventato il videogioco più costoso di sempre

Entrando nel merito del perché questa cartuccia di Super Mario Bros per Nintendo sia riuscita ad ottenere il record di videogioco più costoso della storia, è importante sottolineare due aspetti: il primo, come ha riferito la stessa casa d’aste, va ricercato nella votazione e quindi nella sue condizioni, mentre il secondo nella sua unicità.

Partendo proprio dalle condizioni, la casa d’asta ha evidenziato che la cartuccia “da 35 anni non è stata mai aperta”, risultando quindi totalmente immacolata, e quindi come se fosse stata acquistata praticamente oggi. A questo fattore, va aggiunto il fatto che questa copia di Super Mario Bros è molto rara in quanto fa parte di una limitata tiratura di produzione confezionata in scatole con un supporto di cartone sotto la plastica.

Si tratta, in sintesi, di una delle pochissime varianti realizzate da Nintendo con la pellicola termoretraibile per sigillare i giochi, anziché tramite adesivi. Insomma, sarà pure un videogioco, eppure adesso vale una vera e proprio fortuna e il suo acquirente, rimasto anonimo, lo sa bene.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!