Seguici su
Innovazione 12 Agosto, 2020 @ 1:54

Dall’aeroponica all’AI in agricoltura: cosa fanno le startup premiate da OfficinaMPS

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
chiudi
(Shutterstock)

È Edo Radici Felici la startup che si aggiudica il premio per l’iniziativa dedicata all’innovazione nel settore agroalimentare lanciata da OfficinaMPS, laboratorio permanente e community di Banca Monte dei Paschi di Siena, realizzato in collaborazione con Accenture, dedicato alle startup e PMI innovative.

La proposta vincente è stata scelta tra 4 progetti finalisti presentati ad una giuria di esperti composta da manager della Banca.

Edo Radici Felici è una startup che vede fra i suoi fondatori professionisti provenienti da diversi ambiti, dalla ricerca scientifica all’ingegneria. Edo promuove, progetta e realizza impianti per la coltivazione di specie ortofrutticole con modalità aeroponica, quindi lasciando crescere la radice libera, fuori suolo, senza substrato, in ambiente protetto e controllato. Un’idea che permette all’imprenditore agricolo di innovare completamente la modalità di produzione incrementando l’efficienza, limitando l’uso delle risorse non rinnovabili, degli scarti, riducendo l’uso di fertilizzanti e di trattamenti fitosanitari. Questa tecnologia permette di aggiungere micronutrienti negli alimenti vegetali, di risparmiare l’80% di acqua rispetto alle colture normali e premette quindi di offrire un prodotto finito che assicura sostenibilità ambientale, sicurezza e salubrità alimentare a consumatori sempre più attenti e consapevoli.

Edo riceverà un contributo monetario di 25mila euro e porterà all’interno del gruppo Mps competenze e idee innovative contribuendo a creare un network con le aziende agroalimentari del territorio.

In linea con il percorso intrapreso dalla Banca e con gli Obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, nell’ambito dell’iniziativa è stato assegnato un riconoscimento speciale a Tessa per il progetto innovativo caratterizzato da maggior approccio sostenibilein grado di generare valore nel tempo per il territorio di riferimento, gli stakeholder e per la collettività.

La startup, fondata da un gruppo di giovani ricercatori, ha ideato una soluzione altamente tecnologica per la gestione efficiente delle risorse nell’agricoltura di precisione attraverso una serie di strumenti innovativi e servizi software basati sull’intelligenza artificiale. Tessa utilizza sensori wireless alimentati a batterie per la raccolta di dati dal campo, le informazioni raccolte implementano dei modelli basati su algoritmi predittivi che aiutano a determinare l’evoluzione futura delle condizioni delle colture permettendo un controllo della produzione in un’ottica di miglioramento continuo. Si tratta di un progetto che può aiutare gli agronomi e gli agricoltori nel lavoro quotidiano per migliorare la resa e la qualità dei prodotti riducendo gli sprechi e preservando le risorse naturali.

Anche in questo caso la selezione è stata curata da una giuria interna di esperti e all’azienda verrà riconosciuto un contributo di 10mila euro. 

Con l’iniziativa sull’agroalimentare, OfficinaMPS ha individuato startup e PMI innovative con un altissimo potenziale per il tessuto più tradizionale dell’economia italiana in grado di offrire un contributo pratico alla crescita e alla diffusione di una cultura dell’innovazione e della sostenibilità in ambito agricolo. Per questo motivo anche le società non selezionate resteranno nella community di OfficinaMPS e potranno essere scelte anche in futuro dalla banca per partecipare ad eventi sul territorio, per incontrare attori di rilievo del settore agroalimentare a cui potranno presentare le proprie soluzioni e creare così opportunità di sviluppo tra tutte le parti coinvolte.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!