Seguici su
Business 14 Agosto, 2020 @ 4:14

Perché Fortnite ha deciso di fare la guerra a Apple e Google

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
chiudi
fortnite
(Leon Neal/Getty Images)

Articolo di Matt Perez apparso su Forbes.com

Apple ha rimosso l’ultra-popolare gioco Fortnite dal suo App Store giovedì dopo che il suo sviluppatore Epic Games ha permesso ai giocatori di acquistare direttamente gli oggetti del gioco, aggirando la percentuale del 30% che Apple riceve da tutti gli acquisti sull’App Store. Lo studios di videogames ha però risposto con una azione legale.

Aspetti principali

  • “Oggi Epic Games ha compiuto lo sfortunato passo di violare le linee guida dell’App Store che vengono applicate ugualmente a tutti gli sviluppatori e progettate per mantenere lo store sicuro per i nostri utenti”, ha affermato Apple in una nota .
  • Mentre Fortnite e giochi e app simili possono avere i propri sistemi di pagamento indipendenti su PC, per essere elencati nell’App Store di Apple, la versione mobile deve utilizzare la struttura di Apple, che impone una decurtazione del 30% delle entrate per la società.
  • A seguito della mossa di Apple, Epic ha presentato una denuncia in un tribunale distrettuale degli Stati Uniti, scrivendo che “Epic propone questa causa per porre fine alle azioni ingiuste e anticoncorrenziali di Apple, che Apple intraprende per mantenere illegalmente il suo monopolio in due distinti, multimiliardari mercati: il mercato della distribuzione di app iOS e il mercato di elaborazione dei pagamenti in-app iOS”.
  • Epic ha anche pubblicato un breve video che fa la parodia di una famosa pubblicità di Apple del 1984 utilizzando personaggi di Fortnite , dicendo: “Unisciti alla lotta per impedire che il 2020 diventi 1984 “. #FreeFortnite”
  • Apple non è l’unica azienda con cui Epic si è scontrata per quanto riguarda le sue politiche: Epic ha inizialmente rilasciato Fortnite come app di terze parti sui telefoni Android, ma alla fine ha accettato di ospitare il gioco sul Play Store di Google, dicendo che lo ha fatto per permettere a Google di avvertire gli utenti di problemi di sicurezza e malware.
  • Tuttavia, giovedì anche Google ha rimosso Fortnite dal suo store, sebbene sia ancora possibile scaricare il gioco su dispositivi Android.
  • La politica di Apple è stata nel mirino di altri giganti della tecnologia come Microsoft, che la scorsa settimana ha criticato con veemenza Apple per il suo rifiuto di consentire il suo servizio di cloud game sui dispositivi, affermando: “Apple è l’unica piattaforma a negare ai consumatori il cloud gaming e servizi di abbonamento a giochi come Xbox Game Pass “.
  • Mentre il CEO di Apple Tim Cook afferma che la politica viene applicata in modo uniforme a tutti gli sviluppatori, le e-mail rilasciate dal sottocomitato antitrust della Camera degli Stati Uniti a luglio hanno mostrato che la società ha offerto un trattamento preferenziale ad Amazon per ottenere la sua app Prime Video sui dispositivi mobili.

Punto critico

Il co-fondatore e ceo miliardario di Epic Tim Sweeney è stato a lungo un critico della politica dell’App Store, dicendo a Protocol a luglio: “Affermare che il dover sostenere dei costi giustifichi il 30% delle entrate di un’azienda e che questo consenta di impedire ad altre società di competere con loro è assolutamente ripugnante”.

Fatti correlati

Nel mercato dei giochi per PC, Steam di Valve regna sovrano sugli altri negozi digitali. L’enorme successo di Fortnite —Epic ha registrato il suo 350 milionesimo giocatore in primavera — ha dato a Epic i fondi per competere con Valve, aprendo il suo Epic Games Store nel 2018 e riducendo solo del 12% le vendite. Epic ha anche concesso contratti lucrativi agli sviluppatori per rilasciare i loro giochi esclusivamente sulla piattaforma al fine di sgretolare il primato di Valve.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!