Seguici su
Lifestyle 7 Ottobre, 2020 @ 11:33

Aston Martin ha disegnato la sua prima villa, con DBX abbinata

di Emiliano Ragoni

Auto e tecnologia.Leggi di più dell'autore
chiudi
Sylvan Rock, la villa firmata Aston Martin (courtesy S3 Architecture)
Sylvan Rock, la villa firmata Aston Martin (courtesy S3 Architecture)

La storica casa automobilistca inglese Aston Martin dopo aver attraversato una fase di riassesto societario che ha visto l’uomo d’affari Lawrence Stroll diventarne il principale azionista e Tobias Moers, 54enne tedesco che lavora da oltre 25 anni alla Daimler, prendere il posto di Andy Palmer, cerca il rilancio. Un rilancio che fa affidamento sulla suv ad alte prestazioni DBX, modello con il quale la casa inglese spera di aumentare i suoi volumi di vendita, esattamente come ha fatto Lamborghini con la Urus.

Ma la “nuova” Aston Martin potrebbe contare anche su progetti unici. Come ad esempio quello co-firmato con la S3 Architecture di New York, che di fatto rappresenta la prima collaborazione dell’Aston Martin nella progettazione di un’abitazione destinata a uso privato.

Essendo coinvolta l’Aston Martin, brand di lusso, l’abitazione in questione, denominata Sylvan Rock, in realtà è molto di più di una semplice villa, si tratta infatti di un vero e proprio resort residenziale su due piani che domina la Hudson Valley di New York (128 km a nord dalla città americana) e che può contare su un appezzamento di terreno di oltre 22 ettari.

Sylvan Rock, la villa firmata Aston Martin (courtesy S3 Architecture)
Sylvan Rock, la villa firmata Aston Martin (courtesy S3 Architecture)

Le superfici esterne della villa e le ampie vetrate sono state realizzate per integrarsi al meglio e valorizzare l’ambiente circostante caratterizzato da un fitto bosco e dalle montagne di Catskills. L’unità abitativa principale è grande 600 metri quadrati e, tra le altre cose, comprende 4 camere da letto, 4 bagni, 2 bagni di servizio, salotto, cucina, una zona fitness dedicata, tre mini abitazioni destinate agli ospiti, una piscina, una pool house dove si trovano sia una vasca idromassaggio che una sauna, e un grande giardino.

Il pezzo forte della casa è il garage che si integra perfettamente con l’abitazione ed è stato costruito per valorizzare al meglio le supercar custodite al suo interno, visibili grazie alle enormi vetrate. I facoltosi clienti che possono permettersi di firmare il contratto da 8 milioni di dollari per l’acquisto di questa villa, hanno anche la possibilità di abbinarci un’Aston Martin DBX in Onyx Black.

Il dettame stilistico che caratterizza questo resort è quello della pulizia delle forme e della linearità delle superfici. Gli open space presentano un arredamento con finiture di lusso come legno, pelle e metalli. Chiaramente non mancano moderni elettrodomestici, anch’essi perfettamente integrati con i mobili.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!